Medaglia d'argento per le giovani atlete della squadra dell'A.S.D. Odissea 2001 di Belforte

Per il secondo anno consecutivo le ragazze raggiungono la seconda posizione. Grande soddisfazione in tutta la comunità belfortina e radicondolese

 RADICONDOLI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Lo sport di Radicondoli vola in alto. Le cinque allieve della A.S.D. Odissea 2001 di Belforte infatti per il secondo anno consecutivo raggiungono la seconda posizione ai Campionati Italiani della Federazione Italiana Danza Sportiva in corso a Rimini.

Loro si chiamano Luisa Bezzini, Manuela Bravi, Elvira Melis, Giulia Signorini e Gaia Puleo. Sono giovanissime, hanno tutte tra i 17 e i 20 anni. Il 16 luglio hanno conquistato due medaglie d'argento, sia nella disciplina Freestyle Sincronizzato che Freestyle Coreografico, nella categoria Over 17. Ballano insieme da circa 8 anni, studiano con la loro squadra una volta a settimana.

C’è davvero grande soddisfazione - dice Alice Villa, consigliere comunale di Radicondoli - con la loro bravura e la loro determinazione sono riuscite ancora nella sfida di portare la nostra realtà in alto. Lo sport amatoriale è parte integrante della nostra comunità, in tanti settori diversi, dal calcio con l’Associazione Sportiva ASD Radicondoli, la squadra di calcio a undici che milita in seconda categoria FIGC, con la Squadra di calcio a cinque femminile (RadiAttive) nata nel 2017 e ora sotto la Pubblica Assistenza fino alla danza sportiva e ai nuovi gruppi che si stanno formando degli amanti dell’e-bike, del ciclismo tradizionale e del workout all’aria aperta”.

“A settembre le giovani atlete - continua Villa - riprenderanno la preparazione per il prossimo campionato dove le attende una nuova sfida: puntare al gradino più alto del podio. In bocca al lupo e grazie a tutte”.

Potrebbe interessarti anche: Irene Siragusa vola alle Olimpiadi di Tokyo

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie 

Pubblicato il 22 luglio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su