Meno cani abbandonati nel 2014, anche in estate. Aidaa: sono stati 23.435 (-18%). Maglia nera a Lazio e regioni del Sud

«Un leggero miglioramento non vuol dire che il problema è scomparso - ci dice Lorenzo Croce presidente di Aidaa - mancano ancora i dati dei cani abbandonati direttamente in canile, anche se si tratta di numeri meno importanti nel complesso». Tra le regioni la maglia nera spetta a Puglia, Sicilia, Calabria e Lazio

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Sono stati 23.435 i cani abbandonati e vaganti sulle strade e autostrade nel 2014 secondo le segnalazioni arrivate all'Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente (Aidaa), con una diminuzione di 4.024 cani avvistati rispetto ai 27.459 del 2013 (-17,19%). Lo afferma l'associazione definendo «altalenanti i dati che hanno visto un incremento degli abbandoni nei primi tre mesi del 2014 quando sono stati segnalati 4.515 cani abbandonati rispetto ai 3.075 dello stesso periodo dell'anno precedente. Bene invece l'estate con una diminuzione di quasi il 15% delle segnalazioni rispetto al 2013 e anche nei mesi autunnali gli abbandoni sono diminuiti». Un dato «tutto sommato positivo», osserva l'Aidaa.

Tra le regioni la maglia nera spetta a Puglia, Sicilia, Calabria e Lazio.

«Un leggero miglioramento non vuol dire che il problema è scomparso - ci dice Lorenzo Croce presidente di Aidaa - mancano ancora i dati dei cani abbandonati direttamente in canile, anche se si tratta di numeri meno importanti nel complesso».

Pubblicato il 12 gennaio 2015

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su