Diba '70 shop San Gimignano

Mercantia, il quarto teatro approda al Parlamento Europeo

«L’importante opportunità di essere a Bruxelles è nata grazie all'eurodeputato Nicola Danti, che ha organizzato l’evento, e all'onorevole Dario Parrini, che ci ha supportati – spiega l’assessore Francesca Pinochi, che fa parte della delegazione con Cucini e il direttore di Anci Toscana Simone Gheri – Sarà l’occasione per discutere di come dar vita a una rete europea di enti locali che fanno di questo modo di fare cultura una loro caratteristica»

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

“Mercantia”, il festival del teatro di strada più famoso d’Italia che si tiene ogni anno a Certaldo, sbarca in Europa: domani una delegazione toscana sarà ospite del Parlamento Europeo in un incontro dal titolo 'Il teatro delle città: un patrimonio europeo' che si terrà a Bruxelles. Il sindaco di Certaldo Giacomo Cucini è coordinatore del tavolo che Anci Toscana ha dedicato al settore delle arti di strada e degli spettacoli dal vivo, con un percorso che mette in rete le esperienze delle nostre città; un percorso che quest’anno si inserisce nel progetto di ricerca europeo "Mysteries & Drolls", del quale Certaldo è capofila, in collaborazione col Festival of Fools, Belfast (UK); Maracaibo Teatro, Elche (ES), Proscenium, Gliwice (PL), Tempus Fugit, Lörrach (DE).

«L’importante opportunità di essere a Bruxelles è nata grazie all’eurodeputato Nicola Danti, che ha organizzato l’evento, e all’onorevole Dario Parrini, che ci ha supportati – spiega l’assessore Francesca Pinochi, che fa parte della delegazione con Cucini e il direttore di Anci Toscana Simone Gheri – Sarà l’occasione per discutere di come dar vita a una rete europea di enti locali che fanno di questo modo di fare cultura una loro caratteristica. Un percorso che stiamo già facendo da due anni insieme ad Anci Toscana e che ora possiamo estendere in tutta Europa».

 

Da quest'anno a Mercantia non si parla più di "teatro di strada" ma di "quarto teatro". La necessità di innovarsi e rinnovarsi, la voglia di cambiamento per non annoiare ma anche per continuare a crescere e a sperimentarsi. Questo e molto altro ancora rientra nella straordinaria idea di poetica che ha reso l'iniziativa celebre in tutta Italia e che a Certaldo ha dato vita a un importante centro di culture ed esperienze diverse. Grazie a quest'iniziativa sono nati numerosi artisti, grandi spettacoli, nuove sensibilità. Con il tavolo dedicato, Anci Toscana ha intrapreso una serie di incontri territoriali, per diffondere e valorizzare questo tipo di manifestazioni, condividendo un percorso a hanno partecipato anche quelle amministrazioni che non organizzano iniziative specifiche, ma sono comunque interessate

Pubblicato il 22 maggio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su