Mezzo milione di euro per interventi nell’area sud, tra Zambra e Vico d'Elsa

Il Comune investe nella qualità della vita delle frazioni e delle località decentrate

 BARBERINO TAVARNELLE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Viabilità, sicurezza e decoro urbano sono le priorità che in questa fase del programma annuale delle opere pubbliche guidano l’agenda politico-amministrativa del Comune di Barberino Tavarnelle. Un complesso di interventi del valore di mezzo milione di euro, messo in campo dalla giunta Baroncelli per riqualificare e mettere in sicurezza spazi pubblici e dare risposte alle esigenze delle località decentrate, dando soluzioni definitive a questioni annose, si è concentrato nell’area sud del territorio comunale di Barberino Tavarnelle.

Il Comune ha ultimato una delle opere più attese dai residenti del complesso residenziale del Molino della Zambra. Frutto di un investimento complessivo pari a 200mila euro, si è conclusa l’opera di completamento, risistemazione e asfaltatura della strada di emergenza di Molino della Zambra che costituisce la via di uscita in caso di innalzamento del livello idrometrico del fiume Elsa. La strada si apre al passaggio dei veicoli allo scattare di un apposito sensore che rileva e segnala il pericolo di esondazione dell’Elsa. “Anche grazie alle risorse statali e regionali, assegnate in virtù della riunificazione di Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle Val di Pesa - spiega il sindaco David Baroncelli - abbiamo potuto stanziare risorse cospicue per la realizzazione di interventi funzionali alla prevenzione del dissesto idrogeologico e, come in questo caso, dare soluzione definitiva al contesto locale  di fragilità connesso al fenomeno idrogeologico, determinato anche da eventi atmosferici di portata eccezionale che si sono ripetuti nel tempo”.

Nella località Zambra l’amministrazione comunale ha portato a termine altre due opere pubbliche di rilievo come l’asfaltatura di via della Zambra per un importo che ha previsto una spesa pari a circa 100mila euro e la progettazione di un’area verde adibita a giardino pubblico. “Sono in fase di esproprio i terreni dove è prevista la realizzazione dei giardini pubblici della Zambra - aggiunge - con l’obiettivo di realizzare una complessiva opera di riqualificazione della zona”. L’investimento ha richiesto lo stanziamento di 100mila euro. Nel centro abitato di Vico d’Elsa è stata messo in sicurezza un tratto del percorso pedonale che dai giardini di via della Villa conduce al cimitero di Vico, passando per via della Costituzione. “L’intervento è consistito nella realizzazione di un’elegante ringhiera in ferro - conclude l’assessore ai Lavori Pubblici Roberto Fontani - che consente ai pedoni di percorrere il camminamento in piena sicurezza”.

Potrebbe interessarti anche: Toscana verso la zona gialla, ma preoccupano alcuni dati

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 22 aprile 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su