Minacce di morte a Eugenio Giani, perquisito un 34enne

Indagini della Digos per telefonate contro la campagna vaccinale

 TOSCANA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Nelle prime ore di ieri mattina la Polizia di Stato, con personale della Digos di Firenze e l’ausilio della Digos di Lucca, ha eseguito una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica di Firenze a carico di un uomo della provincia di Lucca (cl. 1987) ritenuto, nell’ambito delle Indagini Preliminari in corso, l’autore di minacce nei confronti del Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani in relazione all’impegno profuso dall’ente regionale nella campagna di sensibilizzazione alla vaccinazione anti Covid-19.

In particolare, il 24 novembre 2021, l’indagato avrebbe effettuato una telefonata al centralino della Segreteria del Presidente della Regione entrando nel merito di alcune esternazioni del Presidente Giani sulla campagna vaccinale, concludendo la conversazione con minacce di morte. Presso l’abitazione dell’indagato, un uomo gravato da numerose segnalazioni di polizia e reati contro la persona, è stato sequestrato un telefono cellulare e la scheda SIM da cui sarebbe pervenuta la chiamata incriminata.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, 11.761 nuovi casi, età media 37 anni. Sono 19 i decessi

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 15 gennaio 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su