Minacciava la madre e la sorella: arrestato 20enne pregiudicato

I familiari si erano chiusi in una stanza per la paura

 SAN GIMIGNANO
  • Condividi questo articolo:
  • j

I militari della Stazione di San Gimignano lo hanno arrestato mentre minacciava e usava violenza nei confronti della madre e della sorella minorenne. E’ finito così nel carcere Santo Spirito di Siena il 20enne M.F., pregiudicato abitante nella città delle torri.

I Carabinieri di San Gimignano, allertati da un familiare del comportamento che l’uomo stava ponendo in essere all’interno dell’abitazione nei confronti dei familiari, riuscivano ad entrare scoprendo questi intento a minacciare i familiari che nel frattempo, impauriti da tale scatto di ira, si erano chiusi in una stanza.

Il giovane  che non è nuovo a tali comportamenti veniva sorpreso a minacciare la sorella al fine di farsi consegnare un telefono cellulare della madre che per paura si era chiusa in camera. Un disagio familiare che perdurava da tempo in quella famiglia e che da oggi, anche a seguito di questo ennesimo arresto, tutti si augurano possa trovare termine. L’uomo ristretto nel carcere di Siena, su disposizione della Procura della Repubblica di Siena, dovrà rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione.

Potrebbe interessarti anche: Covid-19: ufficiale, la Toscana resta in zona gialla

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 23 gennaio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su