Bisniflex Poggibonsi showroom

Mobilità e trasporti nelle aree marginali, se ne parla a Monteriggioni con Anci e Regione Toscana

L’iniziativa fa parte di un ciclo di incontri promossi da Anci e Regione Toscana e dedicati all'efficientamento dei trasporti nelle aree più marginali, al fine di individuare finanziamenti utili e soluzioni adeguate a soddisfare la domanda di mobilità dei cittadini residenti e dei visitatori e a incrementare lo sviluppo e l’attrattiva turistica dei territori interessati

 MONTERIGGIONI
  • Condividi questo articolo:
  • j

”Viandante, con trasporto. Nuove prospettive per la mobilità nelle aree a domanda debole”. E’ questo il titolo dell’incontro in programma giovedì 31 ottobre, a partire dalle ore 9.30, presso il Complesso Monumentale di Abbadia Isola, organizzato da Anci Toscana e Regione Toscana in collaborazione con il Comune di Monteriggioni e Upi, Unione delle Province d’Italia, Toscana. L’iniziativa fa parte di un ciclo di incontri promossi da Anci e Regione Toscana e dedicati all’efficientamento dei trasporti nelle aree più marginali, al fine di individuare finanziamenti utili e soluzioni adeguate a soddisfare la domanda di mobilità dei cittadini residenti e dei visitatori e a  incrementare lo sviluppo e l’attrattiva turistica dei territori interessati.

Il programma. L’incontro si aprirà alle ore 9.30 con i saluti di Andrea Frosini, sindaco del Comune di Monteriggioni e di Simone Gheri, direttore di Anci Toscana, prima di lasciare spazio a Riccardo Buffoni, della Regione Toscana che parlerà della cornice tecnico giuridica che regola il trasporto nelle aree a domanda debole. Seguiranno i contributi di Leonardo Piccini, di IRPET, Istituto Regionale Programmazione Economica Toscana, sul trasporto quale vettore di sviluppo dei territori periferici e di Massimo Ferrini di Tages su trasporto scolastico e Tpl, Trasporto pubblico locale.

L’incontro proseguirà, poi, con un dibattito e un confronto su esperienze in corso e obiettivi futuri, con gli interventi di Niccolò Romano, della Fondazione Mps, sul bando “Mobilità Solidale” e i servizi di prossimità della Fondazione Mps; Andrea Lombardi, dell’Associazione Toscana delle Vie Francigene e Cammini sull’accessibilità dei Cammini Toscani; Barbara Forcina, della Provincia di Pisa sui prossimi sviluppi della rete TPL debole nel bacino della provincia di Pisa; Adele Semeraro, della Provincia di Siena, sul tema della partecipazione al governo del Trasporto Pubblico Integrato; Alessandro Sabella, assessore del Comune di Pistoia sul rapporto fra sostenibilità, cultura, trasporto e turismo, portando l’esempio del Porrettana Express e di Elisabetta Masti, vicesindaco del Comune di San Casciano Val di Pesa su tema “Muoversi in Comune”. 

Pubblicato il 29 ottobre 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su