Montepaschi, ufficiali gli arrivi di Milovan Rakovic e Andrea Michelori. Oltre ad Aradori si cerca ancora l'erede di McIntyre

La Montepaschi ufficializza gli acquisti nel settore lunghi per la prossima stagione. I nomi erano annunciati da tempo, già durante la finale scudetto, si tratta del centro serbo Milovan Rakovic e del pariruolo Andrea Michelori. I due andranno a prendere il posto del Ben Eze, prossimo all'approdo al Khimki Mosca di Sergio Scariolo, e di Dennis Marconato

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

La Montepaschi ufficializza gli acquisti nel settore lunghi per la prossima stagione. I nomi erano annunciati da tempo, già durante la finale scudetto, si tratta del centro serbo Milovan Rakovic e del pariruolo Andrea Michelori. I due andranno a prendere il posto del Ben Eze, prossimo all'approdo al Khimki Mosca di Sergio Scariolo, e di Dennis Marconato, firmato da Cantù. Con la conferma di Tomas Ress, e gli inamovibili Stonerook e Lavrinovic, la MensSana annuncia di essere a posto per quanto riguarda i lunghi.

Milovan Rakovic, contratto triennale, dovrebbe prendere il posto di Eze in quintetto. Con lui la Montepaschi avrà meno intimidazione e atletismo ma sicuramente più tonnellaggio in vernice (è sui 130 kg) e pericolosità offensiva, inoltre il serbo ha quattro anni in meno del nigeriano e in viale Sclavo sperano possa fare i progressi del suo predecessore.

Andrea Michelori invece sarà di fatto il quinto lungo della rotazione, il ruolo che faceva quest'anno Marconato, e sarà una polizza assicurativa per le condizioni di Lavrinovic. Sicuramente sarà utilizzato molto di più in Italia che in Europa, dove paga i "pochi" centimetri, lui che è solo un 2.02 e non ha raggio di tiro, anche se per grinta, energia e senso della posizione a rimbalzo potrebbe valere anche il livello più alto. Certo è che per il campionato nostrano è un lusso averlo dalla panchina.

Con queste firme la Montepaschi ha fatto una scelta precisa, che è dovuto anche alla congiuntura. In vernice non ci sono liberi i 2.10-2.15 che ti fanno la differenza, come Pekovic, Ndong, Maric o Spitter, così meglio giocatori futuribili (come Rakovic) a un prezzo onesto o di grande energia (come Michelori) anche se bassini.

Adesso manca di completare il reparto "piccoli" e qui Minucci deve ancora lavorare. Fermato Aradori, che nelle idee dovrebbe prendere il posto di sesto uomo quest'anno di Domercant, ci sono ancora da riempire le caselle di play e ala piccola, e forse anche guardia, del quintetto. I nodi sono le conferme i meno di Sato e Hawkins, se i due restassero in biancoverde, le due caselle di extracomunitario sarebbero prese così da far virare la scelta del play su un comunitario (almeno di passaporto). Di nomi se ne fanno tanti ma certezze non ce ne sono.

Milovan Rakovic - Nato a Užice (Serbia Montenegro) il 19 febbraio 1985, ha disputato gran parte della sua carriera in Serbia. Muove i suoi primi passi nelle giovanili del Partizan per poi disputare la prima esperienza senior con il Polet Keramika nella lega 1B serba (2003/2004). Nelle stagioni 2004/2005 e 2005/2006 veste la maglia del KK Atlas Belgrado nella serie maggiore, mentre la stagione successiva gioca con il KK Mega Ishrana sempre di Belgrado. Rakovic viene scelto al draft del 2007 dai Dallas Mavericks e poi girato agli Orlando Magic con cui disputa la Summer League. A partire dalla stagione 2007/2008 si trasferisce in Russia allo Spartak San Pietroburgo. La scorsa stagione ha giocato con una media di 14.3 punti e 6.3 rimbalzi in Eurocup, 15.2 punti e 6.4 rimbalzi nella lega russa.

Andrea Michelori - Nato a Milano il 20 febbraio 1978, è cresciuto cestisticamente nell'Olimpia con cui conquista lo scudetto del 1996 e raggiunge la finale di Coppa Korac nello stesso anno. Nel 2002 veste la maglia della Pallacanestro Biella per due stagioni, prima di approdare alla Pallacanestro Cantù nel 2004/2005 e 2005/2006. Trascorre i due anni successivi tra le file della Virtus Bologna, con cui centra la finale scudetto, prima del suo arrivo alla Juve Caserta con cui ha giocato le ultime due stagioni (9.5 punti e 5.3 rimbalzi di media per gara). Ha fatto parte di numerose nazionali giovanili con cui ha preso parte anche agli Europei Under 22 del 1998. Con la Nazionale maggiore ha partecipato ai mondiali di basket del 2006 e ha vinto il bronzo ai Giochi del Mediterraneo del 2001.


Da YouTube.com


Pubblicato il 6 luglio 2010

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su