''Monteriggioni in Arme'': all'interno del Castello lavoro finito da parte degli allestitori

I visitatori potranno nuovamente toccare con mano la storia e la ricostruzione storica

 MONTERIGGIONI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il percorso didattico “Monteriggioni in Arme” creato nel 2008, allestito all'interno dell'ufficio turistico del Castello, è nato in seguito allo stretto legame di Monteriggioni con la storia e la ricostruzione storica.

È articolato in quattro sale, dedicate al periodo in cui Monteriggioni fu avamposto militare della Repubblica di Siena. Ogni sala, dedicata a un secolo diverso fra XIII e XVI, ospita accurate riproduzioni di armi e armature presumibilmente in auge nella zona, correlate da pannelli bilingue che illustrano la storia locale e le tecniche di assedio e di difesa tipiche di un castello medievale. I pezzi esposti sono stati realizzati rispettando le tecniche antiche, rifacendosi a elementi originali, ove esistenti, e a coeve raffigurazioni di soldati e scene di battaglia. La visita prevede che il pubblico possa indossare o provare alcune delle armi o parti di armature, così da poter dar vita ad un'esperienza che risulta molto gradita. 

Preparandosi alla possibile e auspicabile ripartenza estiva del turismo, l'Amministrazione comunale ha dato incarico alla società Monteriggioni A.D. 1213 di procedere alla risistemazione delle strutture e delle ricostruzioni esposte.

Il lavoro pratico, affidato agli allestitori e ricostruttori Gianfranco De Cao e Massimiliano Righini ha avuto termine in questi giorni, riportando in ottimo stato abiti, armature e armi, che hanno trovato nuova collocazione all'interno delle stanze. “Si tratta di un’operazione che abbiamo reputata ineludibile, poiché l’uso da parte delle persone e l'usura del tempo di tali attrezzature rischiavano di compromettere definitivamente il fascino detenuto da questa attrattiva - dichiara l’assessore alla Cultura e al Turismo, Marco Valenti - oggi, lo possiamo dire tranquillamente, sono rientrate a Monteriggioni come nuove e pronte per contribuire a soddisfare quel bisogno dei visitatori di toccare con mano la Storia o la sua narrazione: il nostro brand di riferimento”.

Grazie all'amministrazione comunale, per la nuova stagione turistica, che speriamo inizi presto, avremo un ambiente più bello e completamente rinnovato, che darà ancora più prestigio al nostro castello - dichiara Andrea Ferrini Amministratore Unico della Società Monteriggioni A.D.1213 - siamo impazienti di poter riaprire per accogliere nel museo e sui nostri camminamenti tanti visitatori e far assaporare loro il fascino del medioevo”.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus in Toscana: 934 casi nelle ultime 24 ore

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 13 aprile 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti