Monteriggioni: ristori per emergenza Covid, PEF sul servizio rifiuti e società partecipate nell'ultimo consiglio comunale del 2020

La seduta si è svolta nei giorni scorsi in videoconferenza

 MONTERIGGIONI
  • Condividi questo articolo:
  • j

La presa d’atto del PEF, Piano economico finanziario, relativo al servizio rifiuti per il 2020; la revisione periodica delle partecipazioni pubbliche detenute dal Comune di Monteriggioni al 31 dicembre 2019 nel rispetto della Legge Madia sulla riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche; il recepimento di risorse giunte dal Governo come ristoro per minori entrate a seguito dell’emergenza sanitaria e alcune modifiche al regolamento per il commercio sulle aree pubbliche che recepiscono le nuove disposizioni previste dalla legge regionale 68/2020. Sono stati questi i temi al centro dell’ultima seduta per il 2020 del consiglio comunale di Monteriggioni, che si è svolta nei giorni scorsi in videoconferenza, nel rispetto delle norme anti Covid-19.

Ristori per minori entrate nell’emergenza Covid-19. La seduta si è aperta con l’intervento dell’assessore al bilancio di Monteriggioni, Luca Rusci, che ha comunicato al consiglio comunale alcune variazioni al bilancio di previsione per recepire circa 202mila euro erogati dal Governo come forma di ristoro per minori entrate derivanti da Imu, Cosap, tassa di soggiorno e Fondo di solidarietà alimentare. Circa 53mila euro saranno destinati all’erogazione dei buoni spesa, circa 54mila euro a interventi di manutenzione stradale, mentre la quota restante andrà a ristorare le mancate entrate relative ai tributi richiamati.

Partecipazioni pubbliche nel rispetto della legge Madia. Approvazione unanime per la revisione periodica delle partecipazioni pubbliche detenute dal Comune di Monteriggioni al 31 dicembre 2019 nel rispetto dalla Legge Madia sulle società partecipate. L’atto, presentato dall’assessore al bilancio, Luca Rusci, ha confermato l’impianto attuale delle partecipazioni dirette del Comune dopo la dismissione delle quote azionarie di Fidi Toscana Spa avvenuta lo scorso settembre, con conseguente trasferimento alla Regione Toscana. 

PEF per il servizio rifiuti 2020. Il consiglio comunale ha votato anche la presa d’atto del PEF, Piano economico finanziario, relativo al servizio rifiuti per l’anno 2020, deliberato pochi giorni fa dall'ATO, ente territoriale competente. Come ha spiegato l'assessore all'ambiente, Diana Nisi, il Comune si è avvalso della possibilità di utilizzare il PEF 2019 per la bollettazione 2020, potendo così adottare il PEF 2020 entro il 31 dicembre. L'assessore ha spiegato anche le nuove modalità di calcolo che ha introdotto ARERA, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, illustrandone gli effetti sulla tariffa. La presa d’atto del PEF è stata approvata con il voto favorevole dei gruppi consiliari “Centro Sinistra per Monteriggioni - Andrea Frosini Sindaco” e “Per Giardini Sindaco” e l’astensione del gruppo “Per Monteriggioni Raffaella Senesi Sindaco”.

Altri punti. Nel corso della seduta, infine, sono state approvate all’unanimità alcune modifiche al regolamento per il commercio sulle aree pubbliche che recepiscono le nuove disposizioni previste dalla legge regionale 68/2020 con particolare riferimento ai mercatini degli hobbisti. 

Potrebbe interessarti anche: A Campostaggia fiocco azzurro un minuto dopo la mezzanotte

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 2 gennaio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su