Morte sul lavoro a Castelfiorentino, la Cgil: «Inaccettabile»

«La sicurezza non è un costo, la sicurezza nei luoghi di lavoro è un obbligo di legge nel nostro paese e un fatto di alto valore morale e civile. In attesa che gli enti competenti e la magistratura svolgano le loro indagini e i dovuti accertamenti ribadiamo fortemente quanto da sempre sostenuto come organizzazione sindacale che il rispetto della Salute e della Sicurezza nei luoghi di Lavoro è un dovere per tutti e un diritto costituzionale!»

Castelfiorentino
  • Condividi questo articolo:
  • j

«Un altro morto sul lavoro, inaccettabile». La Cgil di Firenze esprime forte preoccupazione per l'ennesimo morto sul lavoro e vicinanza ai familiari del giovane lavoratore

«Episodi come questo - fa sapere con una nota stampa - confermano che ancora ad oggi i livelli di sicurezza sul lavoro sono ben lontani rispetto alla salvaguardia della vita delle lavoratrici e dei lavoratori e che la stessa sicurezza sul lavoro è un fatto prioritario e imprescindibile». 

«La sicurezza non è un costo - conclude -, la sicurezza nei luoghi di lavoro è un obbligo di legge nel nostro paese e un fatto di alto valore morale e civile. In attesa che gli enti competenti e la magistratura svolgano le loro indagini e i dovuti accertamenti ribadiamo fortemente quanto da sempre sostenuto come organizzazione sindacale che il rispetto della Salute e della Sicurezza nei luoghi di Lavoro è un dovere per tutti e un diritto costituzionale!».

Pubblicato il 2 agosto 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su