Bisniflex materassi Poggibonsi

Muore sul lavoro a Prato madre di 22 anni

I potenti rulli del macchinario tessile hanno prima agganciato e poi schiacciato il corpo. Le ragioni sono ancora al vaglio degli inquirenti

 TOSCANA
  • Condividi questo articolo:
  • j

L'operaia Luana D'Orazio, 22enne di Pistoia, è morta ieri intorno alle ore 10.00 in un incidente sul lavoro in una fabbrica tessile, ovvero l’orditura Luana di via Garigliano nella frazione di Oste, comune di Montemurlo a Prato. Per un drammatico sincronismo l’incidente è avvenuto a soli tre giorni dal primo maggio e nel giorno del patrono di Montemurlo.

Lavorava da un anno nell'azienda, lascia una figlia di cinque anni. Si è trovata bloccata dentro l'ingranaggio dell'orditoio, la macchina che permette di preparare la tela che costituisce la trama del tessuto.

Tra Prato e Pistoia è il secondo infortunio mortale in un'azienda tessile nel 2021. A febbraio un giovane di 23 anni, aveva perso la vita schiacciato da una pressa a Montale. Lo ricordano anche i sindacati di Prato, che stanno organizzando una "forte azione di mobilitazione" per venerdì.

In occasione del primo maggio l’associazione nazionale lavoratori mutilati e invalidi del lavoro (Anmil) aveva pubblicato un conteggio sui morti sul lavoro nel 2021, erano 120.

Come riportato da La Nazione di Prato, i potenti rulli del macchinario tessile hanno prima agganciato e poi schiacciato il corpo. Le ragioni sono ancora al vaglio degli inquirenti. Luana Coppini, la titolare dell’orditura che porta il suo nome, si è sentita male quando è stata avvisata dell’incidente.

Il settore dove si trova l’orditoio è attualmente sotto sequestro. Nei prossimi giorni saranno effettuate alcune prove tecniche per verificare che non ci sia stato un malfunzionamento. Spetterà ai tecnici dell’Asl stabilire se i sistemi di sicurezza abbiano funzionato o meno.

Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti anche la possibilità che la donna sia stata colpita da un malore, anche perché il collega che era in reparto con lei si è accorto di tutto solo a tragedia avvenuta, non avendo sentito grida di aiuto. La salma è stata traferita all’obitorio di Pistoia per l’autopsia che verrà disposta oggi dal sostituto procuratore Massimo Petrocchi.

Immediato l’intervento anche di Carabinieri, ispettorato del lavoro dell’Asl e Misericordia di Montemurlo, ma i soccorsi sono risultati vani.

Potrebbe interessarti anche: Incidente sul lavoro, muore in una tessitura ragazza di 22 anni

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 4 maggio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su