Nasce “Poggiolibrizio”, primo gruppo lettura della Biblioteca comunale

Ancora una novità per la biblioteca comunale Gaetano Pieraccini che ha attivato un proprio gruppo di lettura dal nome “Poggiolibrizio”. Gli incontri, già iniziati, si svolgono nella stanza del “Minformo” ogni ultimo venerdì del mese a partire dalle 18. Il gruppo di lettura è un modo per condividere, parlandone, la lettura privata di uno stesso libro. Un momento per discutere di un libro, delle suggestioni, delle idee e delle emozioni che ha suscitato

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Ancora una novità per la biblioteca comunale Gaetano Pieraccini che ha attivato un proprio gruppo di lettura dal nome “Poggiolibrizio”. Gli incontri, già iniziati, si svolgono nella stanza del “Minformo” ogni ultimo venerdì del mese a partire dalle 18. Il gruppo di lettura è un modo per condividere, parlandone, la lettura privata di uno stesso libro. Un momento per discutere di un libro, delle suggestioni, delle idee e delle emozioni che ha suscitato.

“Poggiolibrizio” non è un gruppo chiuso ma per propria natura resta aperto al cosiddetto ‘transito’ dei lettori che trovano nella biblioteca pubblica uno spazio sempre aperto. Oggetto del gruppo non è la critica letteraria. Ognuno esprime la propria esperienza di lettura del libro scelto senza pretese di oggettività nel giudizio. Una esperienza di discussione articolata di gusti ed interessi espressi in piena libertà.

Fino ad ora i partecipanti di “Poggiolibrizio”, come modalità operativa, hanno optato per la scelta di un autore e due libri dell'autore scelto. L’ultimo incontro ha portato a condividere idee e suggestioni su "Una morte dolcissima" e "Una donna spezzata" della scrittrice francese Simone De Beauvoir.

La partecipazione è libera e aperta a tutti e per farne parte è sufficiente chiedere al personale della biblioteca comunale.

Pubblicato il 4 aprile 2017

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su