Natale con dedica. Luci e addobbi accesi in tutte le frazioni di Barberino Tavarnelle

Il sindaco David Baroncelli: 'Facciamo a meno degli eventi ma non del nostro senso di comunità che si rafforza nei momenti difficili'

 BARBERINO TAVARNELLE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Nonostante le difficoltà del momento il Natale di Barberino Tavarnelle, edizione 2020, sarà pieno di luce. Il Comune ha installato decorazioni luminose e abeti in tutte le frazioni e nei centri maggiormente abitati. Oltre alle piazze di Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle Val di Pesa, dove la tradizione è consolidata, i simboli del Natale si accenderanno a Vico d’Elsa, Sambuca, Monsanto, San Donato, Marcialla, Romita, Linari, Tignano, Noce. 

Ogni luogo del territorio comunale rievocherà le atmosfere natalizie con gli addobbi tipici di questo periodo dell’anno per una precisa volontà del Comune che, grazie anche al contributo di Farmapesa, ha finanziato l’intervento con l’obiettivo di trasmettere un segnale unitario alle comunità di Barberino Tavarnelle, capace di infondere fiducia e speranza nel futuro proprio nel momento di grave complessità che il territorio locale e nazionale sta attraversando a causa della pandemia. Il Comune ha provveduto a donare un abete a tutti i plessi dell’Istituto comprensivo Don Lorenzo Milani per consentire agli studenti di far entrare simbolicamente il Natale nelle scuole e condividerlo con i compagni, gli insegnanti e il personale scolastico.

“Nella speranza che l’evolversi dell’emergenza vada incontro ad una rapida flessione – dichiara il sindaco David Baroncelli - e questo dipende dal senso di responsabilità che ognuno di noi esprime nel rispettare le regole per la salute individuale e collettiva, abbiamo deciso di compiere uno sforzo e dotare ogni frazione di luminarie e abeti per far sentire la nostra vicinanza ai cittadini”.

Avendo dovuto annullare ogni tipo di evento culturale il sindaco di Barberino Tavarnelle propone una nuova iniziativa on line che ancora una volta fa leva sul senso di comunità. Si tratta del concorso virtuale per adulti e bambini (0-99) “Natale con dedica”. I cittadini potranno gareggiare inviando un video di max 3 minuti per presentare il proprio addobbo rappresentativo del Natale: una pallina, un puntale, un festone, un presepe da realizzare o decorare artigianalmente accompagnati dalla lettura di una dedica personale (in video per gli adulti, in solo audio per i bambini e i ragazzi) a chi, tra parenti, amici e conoscenti, si intende esprimere il proprio affetto. “Faremo a meno della pista di ghiaccio, dei concerti e delle iniziative che arricchiscono tradizionalmente il nostro territorio in questo periodo dell’anno – aggiunge il sindaco - ma non intendiamo rinunciare ai valori di cooperazione e solidarietà che da sempre animano il nostro Natale, lanciamo questo concorso mettendo in palio due premi per i più piccoli e due per i più grandi, tra buoni spesa nei negozi di vicinato, cene anche da asporto e buoni acquisto nei negozi di abbigliamento per bambini e ragazzi e nelle librerie del nostro territorio”. I video, in formato orizzontale, devono essere inviati tramite wetransfer entro mercoledì 18 dicembre all’indirizzo cinziadugo@gmail.com o m.ceccherini@barberinotavarnelle.it. Tutti i video saranno pubblicati in ordine di arrivo sui canal social istituzionali (pagina Facebook e YouTube) del Comune e del sindaco e quelli decretati migliori da un’apposita giuria composta da scrittori, artigiani, artisti, lettori, insegnanti, saranno premiati il 6 gennaio 2021, giorno dell’Epifania, in diretta Facebook. 

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus: 1.196 nuovi casi, età media 49 anni. 47 decessi

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 29 novembre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su