Nei giardini delle scuole di Certaldo arrivano quindici nuovi alberi

Le piante sono state donate al Comune dalla ditta Termoplast di Gambassi Terme. Il sindaco Cucini: ''Una donazione che migliora la vivibilità delle scuole''

 CERTALDO
  • Condividi questo articolo:
  • j

Nuovi alberi nei cortili delle scuole del territorio, in particolare in quello della scuola dell'infanzia "Ciari" e delle primarie "Carducci" e "Masih". Così l'amministrazione comunale di Certaldo ha deciso di celebrare la Giornata nazionale degli alberi, che ricorre il 21 novembre. Istituita dal ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, questa iniziativa mira a promuovere la tutela dell'ambiente, la riduzione dell'inquinamento e la valorizzazione degli alberi e si affianca a iniziative di alcune associazioni, come la Festa dell'albero organizzata da Legambiente.

In totale, saranno piantati quindici alberi donati al Comune di Certaldo dalla ditta Termplast con sede a Gambassi Terme, acquisita di recente dalla multinazionale Schur Flexibles: l'azienda ha predisposto alcuni schemi grafici proponendo la piantumazione di alcune nuove alberature all'interno dei cortili delle scuole così da migliorarne la vivibilità. Il progetto prevede la piantumazione di cinque piante di leccio alla "Ciari", di sei piante di leccio alla "Carducci" e di altre quattro piante di leccio alla "Masih".

Un gesto di grande generosità, quello dell'azienda gambassina, che l'amministrazione comunale ha accolto con grande gratitudine. "Questa donazione, per la quale non possiamo che ringraziare gli autori - sottolinea il sindaco di Certaldo, Giacomo Cucini - ci permetterà di rendere i cortili di alcune delle scuole del nostro territorio più accoglienti. Questo significa quindi non solo celebrare la Giornata nazionale degli alberi mettendo l'accento sul verde e la sua importanza anche in un contesto urbano, ma ci permette di migliorare la vivibilità delle nostre scuole. Non dobbiamo dimenticare che anche le aree verdi delle strutture sono aule, aule nelle quali apprendere in primis il rispetto della natura".

"Implementare il nostro patrimonio arboreo - spiega l'assessore comunale all'Ambiente, Jacopo Masini - è un obiettivo da perseguire in maniera costante, con la convinzione che il verde pubblico in ogni sua forma sia un 'tesoro' per il territorio: per questo siamo grati per l'attenzione che la ditta Termoplast srl ha riservato a Certaldo con questo progetto che mette al centro il verde e le scuole".

"L'obiettivo della nostra azienda e di Schur Flexibles - sottolinea Sandro Barnini, direttore di stabilimento di Termoplast - è di essere presenti sul territorio non soltanto per offrire nuove opportunità di lavoro, ma anche per rispondere a esigenze sociali che emergano. Per questo, dopo un'iniziativa che mette al centro l'ambiente e le scuole, in futuro, non escludiamo di poter tornare a dialogare con l'amministrazione anche su altri progetti per la comunità".

Potrebbe interessarti anche: La Fratres di Empoli festeggia 70 anni

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 10 novembre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su