Nido aperto per tutto luglio a Poggibonsi. Cinquanta famiglie scelgono il servizio

«Fino allo scorso anno le attività dei nidi proseguivano fino alla seconda settimana di luglio - spiega il Sindaco David Bussagli - Nei mesi scorsi abbiamo invece constatato che vi era una richiesta non marginale anche per la seconda metà di luglio, che racconta una necessità da parte delle famiglie ma anche un apprezzamento sulla bontà del servizio offerto. Di conseguenza abbiamo investito in tal senso»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Nido aperto per tutto il mese di luglio. Una vera e propria novità per il Comune che per la prima volta offre questo tipo di servizio raccogliendo una sollecitazione giunta dai genitori. «Fino allo scorso anno le attività dei nidi proseguivano fino alla seconda settimana di luglio - spiega il Sindaco David Bussagli - Nei mesi scorsi abbiamo invece constatato che vi era una richiesta non marginale anche per la seconda metà di luglio, che racconta una necessità da parte delle famiglie ma anche un apprezzamento sulla bontà del servizio offerto. Di conseguenza abbiamo investito in tal senso». Al momento dell’iscrizione il Comune aveva dato alle famiglie l’opportunità di scegliere se proseguire l’attività per tutto il mese o fino a metà luglio, come ogni anno. Sono stati 59 coloro che hanno scelto il nido fino a metà mese mentre sono stati 49 i bambini e le bambine iscritte al prolungamento del servizio per tutto il mese di luglio. che si svolgerà per tutti gli iscritti presso il nido La Coccinella di via Sangallo.

«Tutto questo nasce dalle richieste della Consulta dei servizi educativi», spiega l’assessore alle politiche educative Susanna Salvadori. La Consulta è costituita fa un gruppo di persone tra cui anche rappresentati eletti tra i genitori che hanno bambini al nido comunale e alla scuola materna comunale e che, periodicamente, incontra il coordinamento pedagogico comunale e il Comune per approfondire tutte le diverse questioni che emergono. Lo scorso anno un gruppo di genitori ha chiesto il prolungamento del nido a tutto luglio

“Quest’anno il servizio è stato introdotto - prosegue  Salvadori - con numeri superiori a quelli che attendevamo. Noi pensavamo ad una trentina di adesioni. Chiaramente se fossero arrivate dieci richieste non avremmo potuto attivare il servizio, molto complesso per la continuità educativa da garantire in un contesto in cui, comunque, iniziano i vari turni di ferie delle educatrici. Il numero di richieste ci ha positivamente sorpreso confermando  la bontà della scelta fatta». Il numero degli iscritti, seppur nella loro complessa suddivisione tra i due plessi e le relative sezioni, consente infatti una organizzazione del servizio sostenibile dal punto di vista dell’organizzazione del personale e dei relativi costi di gestione. Complessivamente l’Amministrazione investe in questo prolungamento oltre 50mila euro, risorse necessarie per i costi del personale coinvolto ma anche per  le pulizie straordinarie e per l’acquisto di nuovi condizionatori utili per consentire al meglio lo svolgimento del servizio. Le attività proseguiranno fino alla fine di luglio. A settembre poi l’attività riprenderà a pieno ritmo con bene 125 bambini e bambine iscritti nei due nidi comunali.

Pubblicato il 13 luglio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su