''Non siamo soli'': a Vinci il progetto a sostegno di famiglie e commercianti

Finanziato con i tagli del Comune di Vinci alle spese per le luminarie natalizie

 VINCI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Dall'amministrazione comunale di Vinci arriva un'ulteriore iniziativa a sostegno delle attività produttive e delle famiglie colpite economicamente dall’emergenza sanitaria da Covid-19. "Non siamo soli - Natale 2020", è questo il titolo del progetto finanziato grazie alle risorse risparmiate dal Comune con il taglio delle spese per le luminarie natalizie.

In sostanza, l'iniziativa è rivolta ai nuclei familiari costituiti da due componenti e residenti nel Comune di Vinci che, a causa dei provvedimenti restrittivi emanati dall'ultimo Dpcm del Governo, trascorreranno le festività natalizie da soli.

Il Comune fornirà loro un buono del valore di 50 euro a persona, spendibile per l'acquisto di un pasto da asporto presso ristoranti e attività di somministrazione o presso esercizi di vicinato non alimentari che aderiscono al progetto e con sede nel territorio comunale, nonché presso il negozio “I Tesori di Vinci” della Proloco di Vinci.

Il buono, spendibile nel periodo dal 23 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, potrà essere elargito ai nuclei familiari con reddito complessivo Irpef non superiore a 12mila euro. Bisognerà inoltrare l’apposita domanda debitamente compilata entro le ore 13 del 17 dicembre 2020, via email all'indirizzo protocollo@comune.vinci.fi.it oppure consegnarla a mano all'Ufficio protocollo dell'Ente presso le sedi di Vinci capoluogo o di Spicchio Sovigliana, negli orari di apertura al pubblico.

I richiedenti dovranno allegare, insieme alla domanda, anche la dichiarazione dei redditi ai fini Irpef 2020. Qualora quest'ultima non sia stata presentata, gli interessati dovranno dichiarare la sussistenza del requisito reddituale compilando un'autocertificazione ai sensi dell’art. 46 del D.p.r. 445/2000, indicando altresì la motivazione dell’esonero dalla presentazione.

Il buono sarà concesso secondo l’ordine cronologico di presentazione delle richieste e sino all’esaurimento delle risorse disponibili

Le attività di ristorazione e non, che rientrano nei requisiti richiesti e manifestano la volontà di aderire, dovranno sottoscrivere un'apposita convenzione con il Comune di Vinci. A tal fine, gli interessati dovranno presentare la richiesta di adesione entro e non oltre le ore 13 del 15 dicembre 2020. Tutta la modulistica è reperibile sul sito internet del Comune di Vinci.

Potrebbe interessarti anche: Covid, in Toscana 574 nuovi positivi nelle ultime 24 ore

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 12 dicembre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su