Lamm Lavorazioni Metalliche

Numeri, curiosità, sorprese e abitudini di consumo del caffè in Europa raccontati da Diba 70

Paesi scandinavi in cima alla classifica del consumo annuo pro capite. A farla da padrone la Finlandia con i metodi filtro e ''alla turca''

 DIBA 70
  • Condividi questo articolo:
  • j

di Leonardo Maggiori, direttore consulenza e formazione HoReCa Diba 70

Nel corso del tempo il caffè si è velocemente diffuso un po’ovunque nel mondo diventando parte integrante delle varie culture dei popoli. Recentemente ne hanno subito il fascino anche i Paesi asiatici come il Giappone, Taiwan, la Corea del Sud. Popoli da sempre legati al consumo del tè che oggi sono passati a quello delle bevande a base di caffè nello loro molteplici declinazioni, dal solubile al domestico, dal filtro all’espresso fino ad arrivare al cappuccino.

L’Unione Europea con i suoi circa 44 milioni di sacchi di caffè, Germania in testa, è il principale consumatore al mondo, seguita dagli Stati Uniti d’America con circa 30 milioni di sacchi e dal Brasile con quasi 22 milioni. I Paesi del Nord Europa, ovvero quelli Scandinavi, sono gli assoluti padroni della classifica del consumo annuo pro capite, dove non è certamente secondaria la correlazione tra i Paesi con un clima freddo e il consumo della bevanda calda caffè.

Il primo della lista è la Finlandia con 12 kg di chicchi tostati per abitante.In questo Paese il caffè viene praticamente consumato tutto il giorno. Ogni evento sociale é sempre accompagnato da una tazza di caffè tostata molto chiara, che si adatta perfettamente all’estrazione filtro ma anche al metodo tradizionale finlandese per bollitura, molto simile all’estrazione “alla turca”.

Dopo la Finlandia troviamo la Norvegia con circa 9,9 Kg per persona. Caffè determinante nella colazione ma anche come accompagnamento per i dessert a fine pasto. Normalmente un norvegese consuma 4 / 5 tazze di caffè estratto filtro.

Segue l’Islanda con 9 Kg annui. In Islanda non esistono le grandi catene di caffetteria ma tantissime caffetterie indipendenti sparse un po’ ovunque, soprattutto nella capitale Reykjavik, dove vengono somministrate principalmente tazze preparate in filtro.

La Danimarca con i suoi 8,70 Kg di caffè consumato pro capite occupa il quarto posto. Il caffè viene praticamente servito a ogni momento di convivialità nonché a ogni pasto e accompagnato da biscotti, dolci o piccoli panini.

Non poteva mancare da questa lista l’Olanda, primo Paese in Europa a commerciare semi di caffé fin dai primi del '600. I suoi abitanti consumano circa 8,4 Kg di caffè l’anno. Le caffetterie di Amsterdam sono celebri per la qualità e la quantità di tazze servite quotidianamente.

Molto più distante è invece l’Italia, con i suoi 5,9 Kg di consumo pro capite annuo, e il resto dei vari Paesi del bacino mediterraneo. Occorre però sottolineare come in Italia, e più in generale in questi Paesi, si utilizzino quasi esclusivamente i metodi moka ed espresso che necessitano di una minor quantità di caffè per ogni tazza preparata.

INFORMAZIONI: www.diba70horeca.it

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: Il caffè nel mondo raccontato da Diba 70: ''Tra le sorprese Vietnam e Honduras''

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 30 agosto 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su