Nuovo asfalto a Colle di Val d'Elsa. Andreucci: «Operazione corposa, modificherà il volto della città»

L'Amministrazione comunale di Colle di Val d'Elsa presenta i lavori pubblici relativi alla posa in opera, già iniziata, del manto stradale, che riguarderanno tutta la città. «Un intervento importante - fanno sapere dal Comune colligiano -, una pianificazione dettagliata che per creare minori disagi porterà ad effettuare lavori anche di notte, un investimento di quasi 500mila euro»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

L'Amministrazione comunale di Colle di Val d'Elsa presenta i lavori pubblici relativi alla posa in opera, già iniziata, del manto stradale, che riguarderanno tutta la città. «Un intervento importante - fanno sapere dal Comune colligiano -, una pianificazione dettagliata che per creare minori disagi porterà ad effettuare lavori anche di notte, un investimento di quasi 500mila euro».

«Abbiamo deciso di investire quasi mezzo milione di euro in strade per una ragione semplicissima: ne avevano bisogno. Spesso ci viene detto che non abbiamo un’idea di sviluppo per la città – ha voluto precisare l'assessore ai lavori pubblici Lodovico Andreucci - ma noi riteniamo che la crescita inizi da questi aspetti, a nostro avviso fondamentali. Avere un buon manto stradale vuol dire sicurezza, vuol dire decoro e soprattutto vuol dire non essere esclusi dai tragitti dei viaggiatori perché rinomati per avere delle strade pessime». 

Lavori che sono già iniziati da qualche giorno, partendo dalla zona di Campolungo. «Alcune strade non hanno visto asfalto dalla prima volta in cui sono state fatte – afferma l'assessore - e nel nostro piano di lavoro abbiamo iniziato con la zona di Campolungo, quindi Piazza Lavagnini, Via Marchi, Via dello Spuntone, l’intervento davanti a Banca Chianti, Via Amendola, Via Parri, Via Venezia, Via di Casabassa». 

«Non è finita qui, visto che le altre aree sono divise in zone, la ditta che ha vinto la gara di appalto non lavorerà in concomitanza in più aree, per evitare il rischio di bloccare la città - spiega la nota del comune -. Non solo: nelle vie principali si lavorerà anche di notte per non creare troppi disagi alla circolazione e alla cittadinanza». 

In particolare l'intervento dell'amministrazione comunale riguarderà alcune strade, urbane e extraurbane, del quartiere de La Badia, come il tratto urbano dell'ex strada provinciale, Via Toscana, Via Piemonte, Via Liguria, l'area del parcheggio dello Stadio “Gino Manni” e il Ponte di Spugna. All'interno del centro urbano verranno ripristinate la Traversa di Via dei Fossi, Via Bilenchi, Via Beltramini, Via Diaz, Via Martiri della Libertà e via XXV Aprile. Interventi importanti anche in alcune frazioni: Via Volterrana, Via Rossini, Via Puccini, Via Livini, Via Dietro le Mura, Via Buonarroti a Campiglia, Via della Cipressa a Quartaia e il sagrato della chiesa di Campiglia. Interventi anche nella zona di Campolungo e di Gracciano, in particolare in Via Amendola, Via Marchi, Piazza Lavagnini, Strada di Selvamaggio e campo sportivo di Gracciano, via Busini, via Vannetti, via Volpini, via Ciuffi e via Piscane. 

«E’ un’operazione corposa, che a nostro parere modificherà il volto e la vivibilità della città», ha concluso il vicesindaco Lodovico Andreucci.

Pubblicato il 23 novembre 2016

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su