Bisniflex materassi Poggibonsi

Nuovo Dpcm, verso stop asporto per i bar dopo le 18.00. Ecco la 'zona bianca'

Il ministro della Salute Roberto Speranza è intervenuto alla Camera dei Deputati questa mattina per riferire sulle misure che verranno messe in atto nel prossimo Dpcm. I musei riapriranno in fascia gialla

 ITALIA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il ministro della Salute Roberto Speranza è intervenuto alla Camera dei Deputati questa mattina per riferire sulle misure che verranno messe in atto nel prossimo Dpcm. “Non c’è altra strada diversa dall’unità per affrontare questa emergenza. Voglio rivolgere a tutti un accorato messaggio di unità, siamo nell’ultimo miglio ad un passaggio delicato e decisivo per vincere questa battaglia contro questo nemico invisibile”. Il ministro Speranza ha voluto ricordare la necessità della campagna vaccinale, la più grande di sempre. “Mai nella storia un vaccino era stato così veloce”, ricorda Roberto Speranza, “La scienza sta illuminando la strada che ci porterà fuori da questa stagione terribile”.

Coronavirus: le nuove misure restrittive in vigore da sabato 16 gennaio  

"Il Governo ritiene inevitabile prorogare al 30 aprile lo stato di emergenza che scade il prossimo 31 gennaio - dice Speranza - nella giornata di lunedì abbiamo avviato il lavoro del nuovo Dpcm in cui verrà prevista la conferma delle misure già vigenti. Inoltre, il governo vuole confermare il divieto di spostamento tra regioni anche in zona gialla, limitare l’asporto per i bar dalle 18.00 e confermare la limitazione per ricevere nelle abitazioni private non più di due persone non conviventi, oltre a stabilire una quarta area, quella bianca, che potrà scattare solo con livelli epidemiologici molto bassi. In questa fascia verranno mantenute le misure fondamentali del distanziamento sociale è l’utilizzo delle mascherine. L’intenzione - dice il ministro alla Camera - è quello di tracciare un percorso di speranza”.

Potrebbe interessarti anche: Indebita compensazione di imposte, la Finanza sequestra beni mobili e disponibilità liquide per circa 135mila euro

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 13 gennaio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su