Opera privata di Sergio Vacchi donata al Comune

La tela sarà esposta al Santa Maria della Scala, il sindaco scrive alle mecenate e le invita al Palio del 2021

 SIENA
  • Condividi questo articolo:
  • j

L'amministrazione comunale ha ricevuto la donazione di una importante opera d'arte del pittore Sergio Vacchi risalente al 1971 dal titolo “Prima di Bologna”. La grande tela, con cornice coeva e la firma dell'autore anche nella parte posteriore, venne acquisita dalle sorelle Elena ed Enrica Rubino di Forlì. Grazie alla mediazione del critico d'arte senese Enrico Toti, dell'architetto Mario Tassoni e di Claudio Aldegheri, parente delle sorelle Rubino, che ha coordinato tutta l'operazione, da oggi il Comune di Siena può annoverare nel suo patrimonio culturale una ulteriore opera suggestiva e di alto valore artistico. 

La tela è stata ritirata nei giorni scorsi a Legnago e adesso si trova nella stanza del sindaco prima di essere trasportata al Santa Maria della Scala dove sarà esposta insieme agli altri lavori di Sergio Vacchi che la Fondazione ha offerto al Comune. 

Nell'occasione, il sindaco Luigi De Mossi ha consegnato alle sorelle Rubino una lettera di ringraziamento a nome della città di Siena per un gesto “compiuto con intensa sensibilità culturale. Percepisco forte la vostra vicinanza e la vostra amicizia verso la nostra comunità – ha scritto il sindaco -  facendoci sentire stretti in uno slancio di amore per l'arte e per il futuro. Spero di coltivare questa amicizia anche ritrovandoci nei nostri bellissimi spazi del Santa Maria della Scala a Siena dove collocheremo la vostra opera d'arte di Sergio Vacchi che con grande gentilezza ci avete donato”. Il primo cittadino, inoltre, ha invitato Elena ed Enrica Rubino ad una delle prossime Carriere del 2021.

Potrebbe interessarti anche: Cinema e musica sotto le stelle con omaggio a Fabrizio De Andrè

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie 

 

Pubblicato il 14 agosto 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su