Operativo il pretriage davanti all'ospedale di Campostaggia

Così come affermato dal direttore generale Antonio D’Urso in occasione della conferenza dei sindaci di mercoledì scorso, si è conclusa l’installazione delle tende pre-triage in tutti i presidi ospedalieri dell’AUSL Toscana sud est

 VAL D'ELSA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Come previsto dalle ordinanze della Regione Toscana e dalle Circolari del Ministero della Salute, l’Azienda USL Toscana sud est ha dotato tutti i 13 ospedali del territorio di misure di sicurezza per la tutela della salute dei cittadini e degli operatori e di contrasto del COVID – 19, la sindrome respiratoria acuta grave da coronavirus.

Il percorso del pre-triage ha l’obiettivo di creare un unico filtro d’accesso per tutti i pazienti che si rivolgono al pronto soccorso al fine d’identificare quelli che abbiano sintomi dell’infezione da coronavirus e prenderli in carico con i percorsi specifici a loro dedicati.

A Campostaggia

È stato installato e sarà operativo da oggi alle 14 il modulo di pretriage antistante il pronto soccorso dell’Ospedale, in cui è attivo anche il check point. La direzione ospedaliera, in accordo con la direzione della AUSL Toscana sud est, tiene sotto controllo gli accessi dell’utenza all’Ospedale. La particolare situazione ha spinto a prevedere come punti d’accesso quello principale dell’ospedale e quello del pronto soccorso. Tutti gli altri ingressi sono vigilati e possono essere utilizzati solo se autorizzati. 

Negli spazi del Pronto Soccorso, più precisamente nella sala d’aspetto, è stato realizzato un locale utile all’accoglienza di casi che dovessero risultare sospetti. 
Potenziata anche la comunicazione. Infatti, per evitare comportamenti difformi rispetto a quelli previsti dalle disposizioni regionali, è stato diffuso capillarmente il materiale informativo ed è stata affissa la cartellonistica per coloro che accedono all'ospedale, al fine di chiarire i comportamenti da tenere. 

La partecipazione e la collaborazione dei cittadini della zona è evidente e fondamentale. Rispettati gli appelli istituzionali rivolti alla popolazione in queste settimane, che chiedono di utilizzare il Pronto Soccorso e le strutture ospedaliere solo per casi gravi. Negli ultimi giorni infatti, gli accessi sono diminuiti del 25% rispetto alle settimane precedenti.

Potrebbe interessarti anche: Resistenza e minaccia a pubblico ufficiale: arrestato 32enne

Torna alla. home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie 

Pubblicato il 28 febbraio 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su