Otto marzo, tutte le iniziative in Val d'Elsa tra sociale e divertimento

Sono tanti, anche per quest'anno, gli eventi organizzati in Val d'Elsa in occasione della Festa della Donna. Ve ne consigliamo alcuni

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

​Sono tante, anche per quest'anno, le iniziative organizzate in Val d'Elsa in occasione della Festa della Donna, la giornata internazionale fissata per l'8 marzo per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto. Vi elenchiamo di seguito le più importanti.

A Poggibonsi

“Donne in musica” al Politeama. Si svolge l’8 marzo, festa della donna, lo spettacolo di musica e parole con Elisa Malatesti (arpa e voce), Christine Billing (pianoforte), l’HB Music Farm della Scuola Pubblica di Musica di Poggibonsi e il gruppo vocale “Le Soprano”. L’appuntamento è alle 16 nella sala maggiore del teatro Politeama. A presentare sarà Elisa Tozzetti della Fondazione Elsa. L’ingresso è a contributo volontario da devolvere all'associazione Valdelsa Donna. L’iniziativa è promossa da SPI-CGIL Poggibonsi-San Gimignano e CGIL Valdelsa, sezione Soci Coop Poggibonsi, Centro Sociale Insieme Poggibonsi, Auser Solidarietà Sociale Poggibonsi, Centro Pari Opportunità Valdelsa, Fondazione Elsa con il Patrocinio dei Comuni di Poggibonsi e San Gimignano.

Festa della Donna a Bottega Torciano, lungo la strada provinciale per San Gimignano 24 a Poggibonsi, è infatti in programma un'iniziativa speciale, dedicata proprio al genere femminile. Gli chef hanno già studiato un menu ad hoc, pensato per offrire un percorso culinario all'insegna del gusto e della tradizione. 

"WWW Wonderfull Womens's World", promossa dall'associazione culturale Arti Visive, visitabile fino al 10 marzo tutti i giorni dalle ore 17.00 alle 19.30. Una vera e propria esposizione artistica al femminile della Valdelsa all'interno della sala Quadri del Comune. Partecipano all'evento la maggior parte delle pittrici della Valdelsa. Assieme all'associazione culturale Arti Visive partecipa inoltre all'esposizione anche il Centro Insieme di Poggibonsi. "WWW Wonderfull Womens's World" è giunta alla sua sesta edizione. 

Festa dei Rioni. Torna anche quest'anno l'imperdibile appuntamento organizzato dall'Associazione dei Rioni di Poggibonsi che anche per domani metteranno a disposizione di tutti i partecipanti la loro ironia per far divertire grandi e piccoli. Per l'occasione è gradito un gadget rosa nell'abbigliamento. Appuntamento alle ore 20.30 presso la sala "La Ginestra". Il costo della cena è di 20 euro a persona. Per info e prenotazioni: 333 2963004 (Beppe) e 333 9657525 (Martina).

Al cinema: ingresso ridotto per tutto il pubblico femminile. Scopri di più sulla nostra rubrica.

A Colle di Val d'Elsa

"Ferite a morte". Letture tratte dal libro omonimo di Serena Dandini, edito da Rizzoli Controtempo. L'iniziativa è organizzata dall'associazione culturale "Il Telaio" di Colle di Val d'Elsa. Appuntamento alle ore 20.00 al Circolo L'Agrestone. Dopo un piccolo rinfresco si terrà lo spettacolo, al costo di 5 euro come contributo all'associazione. L'evento si replicherà poi alla Casa del Popolo di Cerbaia Val di Pesa domenica 10 alle ore 17.00 e a Pievescola domenica 17 alle ore 15.30.

A Castelfiorentino

Iniziativa al Ridotto del Teatro del Popolo. Una riflessione a tutto tondo sull’esperienza dei Consultori, a quarant’anni dalla nascita del Servizio Sanitario Nazionale. E’ questo il tema della “Festa della donna” a Castelfiorentino, che sarà approfondito nel corso di una serata in programma al Ridotto del Teatro del Popolo a partire dalle ore 16.00. Organizzata dal coordinamento donne SPI CGIL e dalla sezione soci Unicoop con il patrocinio del Comune di Castelfiorentino (in collaborazione con AUSER, ANPI, Prociv Arci, Polisportiva I’Giglio) l’iniziativa si intitola appunto “Quarant’anni dal Servizio Sanitario Nazionale. Cosa rimane dei Consultori e come ripartire”, intendendo con ciò fare il punto su questo servizio, che ebbe un ruolo di forte rilevanza - a partire dagli anni Settanta - nel movimento per l’emancipazione femminile. 

Mostra "Poi... silenzi" di Simonetta Fontani al Ridotto del Teatro del Popolo. Una carrellata di pensieri, emozioni interiori legate alla sua esistenza: la nascita, la maternità, la vita quotidiana con tutti i problemi che inevitabilmente le ruotano intorno. Simonetta Fontani, artista che ha riscosso significativi riconoscimenti in Italia e all’estero (tra cui il “Fiorino d’Oro al XXIV Premio Firenze, di rilievo anche la scelta di una sua opera come immagine delle cartelle di lavoro per la Conferenza Europea sul popolo Saharawi), realizza le sue opere impiegando varie tecniche: dalla pittura ad olio alla tempera all’uovo, dal gessetto al pastello o all’acquarello, combinate in base al momento e utilizzando vari materiali. La mostra sarà aperta fino al 17 marzo (orario martedì e mercoledì 21.00-23.30, sabato 21.00-23.00, domenica 17.00-19.00 e 21.00-23.30 – ingresso libero).

Mostra personale di Monica Gazzo all’Oratorio di San Carlo. Trenta immagini che ripercorrono quarant’anni di lotte femminili, in Italia e nel mondo. E’ il tema della “personale” promossa dal gruppo fotografico “Giglio Rosso” e dallo studio “Tilli” con il patrocinio del Comune di Castelfiorentino. L’iniziativa intende soffermarsi su alcuni momenti significativi della lunga attività internazionale dell’artista, presente fin dagli ’70 nell’ambito del femminismo storico, del teatro e delle arti visive. Creatrice di corto e medio metraggi, di installazioni e di importanti eventi culturali sia a Firenze che a Los Angeles, i lavori di Monica Gazzo sono inspirati di volta in volta dalle lotte per il conseguimento di una legge sull’aborto (1978), a conversazioni / performances con le fondatrici del Women’s Building di Los Angeles e protagoniste del Feminist Art Movement (1980), alla ricerca di un linguaggio poetico per esprimere la vita interiore di una donna, la sua identità e il suo rapporto con il lavoro e la quotidianità. Più recentemente, l’artista ha fotografato in Sardegna espressioni del movimento “Non Una di Meno” (2017) ed ha in corso un progetto internazionale di ritratti femminili. Ogni anno, tiene una lezione di “Storia della fotografia internazionale” nell’ambito dei corsi organizzati dal Gruppo Fotografico Giglio Rosso ed è titolare dello “Studio Tilli”, produzione di audiovisivi. Nel 2018 ha tenuto un corso di fotografia presso il Salocino della Coop, Castelfiorentino. Inaugurazione alle ore 17.00. La mostra rimarrà aperta fino al 17 marzo, con il seguente orario: dal lunedì al venerdì, ore 16.30 – 19.00; sabato e domenica, ore 10.00 – 12.30 e 16.00 – 19:30. Per informazioni: 0571 61259.

A Certaldo

Il grido di un fiore. Venerdì 8 marzo, alle ore 17.30, al Teatro Multisala Boccaccio, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, l’Accademia della Danza di Certaldo porta in scena “Il grido di un fiore”, evento organizzato in collaborazione con il Comune di Certaldo. Uno spettacolo di danza con una serie di pezzi ideati come omaggio ad alcune donne celebri. Donne che purtroppo, nella loro vita, hanno subito anche torti ed offese gravissime, ma che sono diventate a loro modo simboli di emancipazione femminile. Le performance di danza ed interpretazioni teatrali ricorderanno le figure di Anna Frank, giovanissima vittima dell’Olocausto, e poi dell’artista Frida Kahlo, delle attrici Anna Magnani e Marilyn Monroe, della poetessa Alda Merini, fino a Nadia Murad, unica donna vivente tra le figure omaggiate, attivista irachena per i diritti umani che nel 2018 ha ricevuto il Nobel per la Pace. Serata ad ingresso con offerta libera, il ricavato andrà a sostegno dei progetti del Centro Aiuto Donna Lilith di Empoli.

Al cinema: ingresso ridotto per tutto il pubblico femminile. Scopri di più sulla nostra rubrica.

Pubblicato il 7 marzo 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su