Pacchetto Giovani: avviamento di imprese agricole

La Regione Toscana, nell'ambito del progetto Giovanisì, favorisce l’inserimento di giovani agricoltori con l'obiettivo di aumentare la competitività del settore agricolo

 TOSCANA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il bando “Aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori”, inserito all’interno del “Pacchetto giovani”, dà la possibilità, ai giovani fino ai 40 anni, di ottenere un premio (a fondo perduto) di 30.000 euro per l’avviamento dell’attività agricola e dei contributi agli investimenti, che diventano 40.000 in caso di insediamenti di aziende ricadenti in aree montane.

Tra gli interventi finanziabili sono previste le operazioni di efficientamento energetico e la costruzione o ristrutturazione di fabbricati.

N.B. A causa dell’emergenza COVID-19, con Decreto n.5690 del 21-04-2020 il bando Pacchetto Giovani è stato prorogato fino alle ore 13 del 29 maggio 2020.

Possono presentare domanda i giovani agricoltori fino ai 40 anni che si insediano per la prima volta in una azienda agricola

Possono presentare domanda i giovani agricoltori fino ai 40 anni che si insediano per la prima volta in una azienda agricola, in forma singola o associata, che al momento della presentazione della domanda sono in possessi dei requisiti indicati dall’art.2 dell’avviso.
Tra questi, i giovani agricoltori devono:

• presentare un Piano di Sviluppo aziendale;
• diventare “Agricoltore Attivo” entro i termini definiti dall’avviso (art. 2.1);

• conseguire adeguate qualifiche e competenze professionali entro la data di conclusione del Piano di Sviluppo Aziendale (come specificate all’art. 2.1, punto D);
• diventare imprenditore agricolo professionale entro la data di conclusione del Piano di Sviluppo Aziendale;
• essere insediati per la prima volta in qualità di capo azienda da non oltre 24 mesi precedenti alla presentazione della domanda di aiuto.

La domanda di aiuto deve essere presentata esclusivamente online

La domanda di aiuto deve essere presentata esclusivamente online, utilizzando la modulistica (di cui all’art. 8.3 del bando) disponibile sulla piattaforma gestionale dell’Anagrafe regionale delle aziende agricole sul sito di ARTEA (soggetto gestore) e secondo le modalità indicate dall’art.8 del bando.

Il bando è finanziato con risorse del PSR FEASR 2014-2020.

Link:

Bando

Allegati (Decreto n.21112 del 19-12-2019)

Modifica del decreto per errore materiale (Decreto n.114 del 09-01-2020) 

Decreto di proroga (Decreto n.3593 del 11-03-2020)

Decreto di seconda proroga (Decreto n.5690 del 21-04-2020)

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, ancora in calo nuovi casi, 7, e decessi, 3. Sono 254 le guarigioni (199 virali)

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 20 maggio 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su