Pareggio 2-2 per Como e Olbia

Gli amanti del calcio hanno modi diversi di seguire le loro partite preferite

 CALCIO
  • Condividi questo articolo:
  • j

C’è chi preferisce andare allo stadio a qualunque costo, c’è che predilige seguire le partite dalla comodità di casa sua, c’è chi va al bar con gli amici, e c’è chi si affida a un sito-scommesse per guardare gli eventi live o piazzare scommesse sportive.

Sia che siate tifosi dell’AS Roma o che invece il vostro cuore appartenga ad altre squadre, sia di campionati maggiori che di quelli minori, la passione accomuna tutti gli appassionati di calcio allo stesso modo. Veder giocare i propri beniamini è un’emozione unica che non smette mai di sorprendere.

Il Match Como-Olbia

Dopo una scia di due vittorie consecutive, durante la nona giornata del campionato la partita disputatasi tra Como e Olbia si è conclusa con un pareggio su due a due, tuttavia, non sono mancati i colpi di scena che hanno reso la gara interessante dal primo all’ultimo minuto.

In un ‘Sinigalia’ per la maggior parte vuoto, il Como si è dimostrato essere mentalmente preparato per il recupero della partita contro l’Olbia, squadra che, grazie ad una grande vivacità è riuscita a strappare il punto del pareggio al Como, che al contrario è uno dei papabili vincitori del campionato.

Una partita dal sapore amaro sia per il Como, costretto a giocare in dieci per tutta la durata del secondo tempo, sia per l’Olbia, che si è espressa con una delle sue migliori performance della stagione calcistica ma che non è comunque riuscita a portare a casa i tre punti derivanti da una vittoria.

Riguardo l’Olbia, il CT ha deciso di far scendere in campo una formazione abbastanza difensiva con ben quattro giocatori sulla linea di difesa. Il team si è distinto per un gioco di qualità, palleggiando sempre per cercare di creare occasioni in verticale e mai con il fine di far passare il tempo, ma cercando invece di confondere e sorpassare la difesa avversaria.

Il Como però non è stato da meno e si è fatto notare in attacco specialmente sulla fascia sinistra, specialmente grazie a Iovine e Gatto. Tuttavia, anche se il primo gol è stato segnato dai padroni di casa al 15’, l’Olbia non è restata a guardare e soltanto dieci minuti dopo riesce a conquistare il pareggio grazie ad un tiro di Terrani.

Al minuto 39 arriva il secondo gol per il Como, quando Iovine completa una manovra portata avanti sulla fascia sinistra per poi calciare sul primo palo e completare il 2-1 per la sua squadra.

Il secondo pareggio arriva su fallo di Udoh cercando di portare via il pallone a Agyakwa e costringendo l’arbitro a sfoderare il tanto temuto cartellino rosso. Ragatzu al dischetto conquista un pareggio e per il resto della partita, dal 46’ in poi, il Como è stato costretto a giocare in inferiorità numerica.

Per il tempo restante, l’Olbia domina il campo rispetto al Como, anche se il risultato resta fermo sul 2-2. Non ci resterà che aspettare i prossimi incontri per vedere come si comporteranno le due squadre.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus: ipotesi Italia rossa o arancione per i giorni delle feste

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 14 dicembre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su