Parlare di smaltimento di rifiuti nelle scuole: ci pensa Capitan Eco

L'iniziativa, organizzata da Alia, si è svolta nel Comune di Empoli e poi nel Comune di Certaldo, protagonista l’attore Marco Malevolti, con l'obiettivo di sensibilizzare e formare le nuove generazioni sulla corretta gestione dei rifiuti attraverso una forma moderna di comunicazione ed animazione per incentivare gli alunni (e le loro famiglie) a mantenere alta l’attenzione sulla raccolta differenziata, sottolineando l’importanza della collaborazione di tutti per una gestione razionale dei rifiuti

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Si è conclusa stamani la due giorni di “Capitan Eco” con gli oltre 500 alunni delle classi terze, quarte e quinte delle scuole primarie Masih e Carducci che hanno aderito all’iniziativa “Il Tesoro di Capitan Eco”.

L’iniziativa, organizzata da Alia, si è svolta nel Comune di Empoli e poi nel Comune di Certaldo, protagonista l’attore Marco Malevolti, con l’obiettivo di sensibilizzare e formare le nuove generazioni sulla corretta gestione dei rifiuti attraverso una forma moderna di comunicazione ed animazione per incentivare gli alunni (e le loro famiglie) a mantenere alta l’attenzione sulla raccolta differenziata, sottolineando l’importanza della collaborazione di tutti per una gestione razionale dei rifiuti.

La giornata di animazione a cura di Capitan Eco, il pirata dell’ambiente, si è articola con brevi incontri nelle classi, dove il Capitano ha raccontato la sua esperienza. Agli alunni è stato consegnato un libricino dove all’interno si trova il fumetto della storia di Capitan Eco.

Alunni d’eccezione, in classe anch’essi per un incontro, l’Assessore all’istruzione del Comune di Certaldo, Jacopo Arrigoni ed il Presidente di Alia, Paolo Regini.

«Quello con “Capitan Eco” è stato un incontro simpatico e divertente grazie al quale i bambini delle elementari hanno potuto apprezzare l'importanza non solo di riciclare i rifiuti, ma soprattutto di ridurli il più possibile - dichiara l’Assessore all’istruzione Jacopo Arrigoni - L’iniziativa si aggiunge a un lavoro di sensibilizzazione sul tema già diffuso nelle nostre scuole e nella popolazione che differenzia in modo virtuoso. Tenere alta l’attenzione sulla tematica è però fondamentale e queste iniziativa ci riesce con il sorriso e la leggerezza».

«Capitan Eco e le avventure di questo pirata dell’ambiente - ha dichiarato il Presidente di Alia Paolo Regini – hanno stimolato, in queste giornate di incontri nelle scuole di Certaldo ed Empoli, la curiosità dei bambini attraverso il fumetto ed il racconto del protagonista sulle tematiche ambientali, sollecitando alunne ed alunni sui processi virtuosi di cambiamento complessivo dei comportamenti e degli stili di vita.  Questa iniziativa, animata nell’occasione da un personaggio bravo e divertente, conferma l’importanza che ha per Alia il promuovere iniziative di educazione ambientale nelle scuole dei 59 comuni serviti, creando i presupposti per avere “collaboratori” convinti, che condividono l’attenzione per le buone pratiche e raccontano a casa, in modo diverso secondo le fasce di età, come sia importante fare la raccolta differenziata e farla bene».

Pubblicato il 14 dicembre 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su