Partiti i lavori sull'acquedotto in via Profeti: saranno sostituiti 380 metri di condotta

Intervento pianificato ed eseguito da Acque SpA per migliorare il servizio in termini di qualità e continuità. Investimento da 175mila euro. Fine lavori prevista entro l’estate

 CASTELFIORENTINO
  • Condividi questo articolo:
  • j

Sostituire completamente la condotta idrica malandata, riducendo drasticamente il rischio di perdite, evitando il ripetersi dei disagi per i residenti, e migliorando complessivamente così il servizio idrico in termini di qualità e continuità per gli utenti della zona. È con questi obiettivi che è cominciato l’intervento di Acque SpA per il risanamento dell’acquedotto in via Profeti, nel comune di Castelfiorentino. Si tratta di una tubazione particolarmente datata, che proprio per questo motivo è andata incontro nel recente passato a un rapido deterioramento, con un conseguente aumento del numero di guasti (specialmente nel corso dell’ultima estate).

Continui rattoppi

Il gestore idrico era il primo a essere consapevole di come i continui rattoppi - pur inevitabili per garantire la continuità dell’erogazione idrica ed evitare eccessivi sprechi d’acqua - non potessero rappresentare la soluzione definitiva al problema. Così, mentre venivano eseguiti i pur necessari “interventi tampone”, era già stato pianificato il progetto risolutivo ed erano state individuate le risorse economiche per realizzarlo (senza dimenticare tutte le pratiche legate all’inizio delle attività). Adesso il lavoro è finalmente entrato nel vivo: nello specifico, consiste nella completa sostituzione di 380 metri di condotta, nel tratto compreso all’incirca tra le intersezioni con via Pertini e via Grieco. La nuova tubazione sarà in ghisa sferoidale, materiale più resistente rispetto alle reti idriche di “vecchia generazione”. Saranno realizzati anche tutti gli allacci d’utenza, e il risultato sarà quindi un complessivo miglioramento del servizio idrico per un numero significativo di utenze. Al fine di consentire lo svolgimento delle attività in piena sicurezza, nei tratti interessati dai lavori è stato istituito (e vi rimarrà fino al termine dell'intervento) il senso unico alternato. Per limitare per quanto possibile i disagi sarà utilizzato un “cantiere mobile” che si sposterà per tratti di circa 50-80 metri alla volta. I lavori dovrebbero terminare indicativamente entro la prossima estate. In seguito, una volta trascorso il tempo necessario per l’assestamento del terreno, sarà garantita anche la riasfaltatura del tratto di strada interessato dai lavori.

L’intervento in via Profeti - sottolinea Giancarlo Faenzi, vice presidente di Acque - comporta un investimento di 175mila euro e si inserisce nel quadro degli investimenti programmati dal gestore idrico, in sinergia con le amministrazioni locali del territorio, per ammodernare, tratto dopo tratto, il sistema acquedottistico. L’obiettivo è ottenere una riduzione dei guasti, una migliore gestione della risorsa idrica e performance del servizio sempre più elevate”.

"È un investimento importante - sottolinea l'assessore alle partecipate, Simone Bruchi - che va ad affiancarsi agli altri interventi previsti sul nostro territorio, come ad esempio la nuova conduttura in via Chimenti da Empoli, nella frazione di Dogana, cofinanziata anche dal Comune. In questo caso stiamo parlando del rifacimento di un intero tratto, che consentirà di evitare nei prossimi anni rotture improvvise e sprechi inaccettabili. Un investimento, dunque, finalizzato al risanamento e alla modernizzazione della nostra rete idrica. Sappiamo che gli interventi necessari nel territorio di Castelfiorentino sono ancora molti, ma con una buona pianificazione, d'intesa con il gestore, riusciremo a risolvere le problematiche maggiori”.

Potrebbe interessarti anche: Crolla una porzione di tetto

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie 

Pubblicato il 29 gennaio 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su