Passeggiata dedicata a persone con disabilità: sfregiate le macchine di partecipanti e operatori

Sabato 8 giugno, SiCammina e Decathlon avevano organizzato in occasione del Foundation Day di Decathlon una camminata con persone con varie disabilità, che aveva raccolto anche l'adesione dell'ANFFAS AltaValdelsa e della Misericordia di Tavarnelle Val di Pesa. Al ritorno, i partecipanti hanno trovato una spiacevole sorpresa: le macchine (i mezzi privati, non c'erano pulmini) sfregiate con una 'x'

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

​SiCammina non è un'associazione, ma un insieme di persone che dal 2017 ha deciso di trovarsi per camminare con lo scopo godere dei benefici come l'abbassamento del colesterolo, la perdita di peso, la riduzione del rischio di infarto e di ansia, ecc.

Sabato 8 giugno, SiCammina e Decathlon avevano organizzato in occasione del Foundation Day di Decathlon una camminata con persone con varie disabilità, che aveva raccolto anche l'adesione dell'ANFFAS AltaValdelsa e della Misericordia di Tavarnelle Val di Pesa. Pochi chilometri a passo lento e aperti a tutti, un'occasione per mettersi a disposizione di chi è meno fortunato ma anche di fare una piacevole passeggiata all'aria aperta. La partenza prevista era al Ponte dell'Armi a Colle di Val d'Elsa (sotto Castiglioni Alto, vicino alla ciclabile, per intendersi) ma al ritorno, i partecipanti hanno trovato una spiacevole sorpresa: le macchine (i mezzi privati, non c'erano pulmini) sfregiate con una "x".

«Abbiamo parcheggiato in maniera corretta (tutti ordinati) - scrivono su Facebook gli organizzatori -, in uno spiazzo dov'è possibile parcheggiare lungo la pista ciclabile considerando che abbiamo parcheggiato così vicino perché vi era la necessità di scaricare le carrozzine... eravamo davanti ad un'area verde privata, che ci avevano concesso per poter fare la merenda... Dopo aver trascorso una bellissima giornata... Bene, questi sono i danni (o meglio gli sfregi) che abbiamo trovato alle nostre macchine al nostro ritorno, Ora, non sappiamo se anche le macchine attrezzate per il trasporto di disabili delle varie associazioni hanno danni, ci stiamo informando, ma se per caso qualcuno ha visto qualcosa si prega gentilmente di farcelo sapere. Intanto procederemo ad effettuare le denunce. Sappiamo che probabilmente non servirà a niente, ma intanto informiamo della cattiveria gratuita di alcune persone».

 

In quel tratto di strada non ci sono telecamere di videosorveglianza. Pare che ci fossero comunque poche percone, secondo quanto ci è stato riferito da un'operatrice dell'ANFFAS, e che il gruppo fosse ben visibile a chi percorreva la ciclabile. Il fatto è stato regolarmente denunciato alle autorità.

Pubblicato il 10 giugno 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su