Vivaio Il Roseto

Pedalare in e-bike lungo la Francigena, fascino nuovo nel segno del turismo sostenibile nelle Terre di Siena

Un tour in bici elettrica attraverso paesaggi spettacolari incrociando altre importanti percorsi ciclopedonali del territorio come la Poggibonsi-Colle di Val d'Elsa e l'Eroica, con tappa in alberghi e ristoranti aderenti al circuito Terre di Siena Green, rete di strutture ricettive che rispettano la sostenibilità ambientale

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Un tour in bici elettrica per circa 120 chilometri percorribili in due giorni, attraverso paesaggi spettacolari incrociando altre importanti percorsi ciclopedonali del territorio come la Poggibonsi-Colle di Val d'Elsa e l'Eroica, con tappa in alberghi e ristoranti aderenti al circuito Terre di Siena Green, rete di strutture ricettive che garantiscono il rispetto di precisi parametri di sostenibilità ambientale.

Slow e green per definizione, il cammino lungo la Via Francigena acquista ora - nelle Terre di Siena - un fascino nuovo nel segno del turismo sostenibile. Alcune tappe del tratto senese dello storico percorso - in tutto 120 chilometri, da San Gimignano a Radicofani - sono percorribili in e-bike toccando in due, massimo tre giorni i principali centri della provincia di Siena, con arrivo finale Radiconfani.
Un tragitto che segue in larga parte le tracce dei pellegrini sulla Francigena, incrociando altre importanti arterie ciclopedonali di un territorio, quello delle Terre di Siena, che da sempre ha fatto del turismo lento e a misura di uomo la propria cifra distintiva. Ecco allora le ruote delle e-bikes solcare la Poggibonsi-Colle di Val d'Elsa, che sorge sul percorso di una vecchia ferrovia, e L'Eroica, tracciato diventato permanente dopo essere nato come cicloturistica storica (la prossima edizione dell'appuntamento annuale è prevista per domenica 5 ottobre). Le biciclette "elettriche", mezzo sempre più diffuso che consente anche a chi non è troppo allenato di percorrere distanze importanti e tracciati impegnativi, per un itinerario ideale che riassume in due o tre giorni di pedalate (circa 130 chilometri in totale) l'anima "green" delle Terre di Siena. Partendo da San Gimignano verso Colle di Val d'Elsa, Abbadia Isola e Monteriggioni fino ad arrivare Siena (chiusura della prima giornata), per poi ripartire il giorno dopo verso Isola d'Arbia, Grancia di Cuna, Monteroni, Buonconvento, Torrenieri, San Quirico d'Orcia, Bagno Vignoni, per chiudere a Radicofani.
Le bici elettriche possono essere agevolmente prenotate e ritirate presso il proprio albergo o in punti precedentemente concordati, complete di caricabatterie e kit per piccole riparazioni, con possibilità di noleggio Gps satellitare.
Un tour attraverso paesaggi spettacolari e per i pasti e il pernottamento è possibile prenotare - in alberghi e ristoranti aderenti al circuito Terre di Siena Green, rete di strutture ricettive che garantiscono il rispetto di precisi parametri di sostenibilità ambientale, promosso dalla Provincia di Siena, dai Comuni e dalle Associazioni di categoria.
Per informazioni e prenotazioni wwwgreen.terresiena.it, incoming@terresiena.it Tel. 0577 280551.

#SienaFrancigena
Il fascino e la storia della Via Francigena nel cuore della città di Siena. Prosegue fino a novembre ogni domenica l'appuntamento settimanale con #SienaFrancigena, itinerario di trekking urbano guidato promosso dalla Provincia e dal Comune di Siena. Turisti e viandanti andranno alla scoperta dei luoghi e dei percorsi della Via Francigena dentro le mura cittadine: in compagnia di una guida esperta, in circa 4 ore sarà possibile camminare da Porta Camollia a Porta Romana, visitando il Santa Maria della Scala, l'ospedale più antico d'Europa. Qui, i partecipanti potranno ritirare e timbrare la "Credenziale del pellegrino", come attestato del loro percorso, per poi proseguire fino a Porta Romana, punto che chiude il tratto della Francigena all’interno della città. A concludere #SienaFrancigena - come ogni domenica - il meritato ristoro con "la Bisaccia del pellegrino", a base di prodotti senesi a filiera corta, presso "l'Orto dei Pecci", vera e propria "oasi" verde nel cuore della città a due passi da Piazza del Campo.

Foto di www.movimentolento.it



Pubblicato il 24 settembre 2014

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su