Per Storie in Miniatura arriva 'Il lupo che voleva cambiare colore'

L'incontro sarà curato dal personale dell'asilo nido Rodari. LA rassegna proseguirà con altri appuntamenti in programma per il 26 marzo, il 9 aprile e il 14 maggio

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

"C'era una volta un enorme lupo nero che non amava il proprio colore. Si guardò nello specchio e allora decise: lo avrebbe cambiato, ma non era facile come sembrava...". Sarà "Il lupo che voleva cambiare colore" (di Orianne Lallemand e Éléonore Thuillier) la favola al centro del prossimo appuntamento di Storie in Miniatura, minirassegna per piccoli e piccolissimi promossa dall'amministrazione e curata direttamente dal personale dei servizi educativi comunali. Un percorso di letture animate in biblioteca che si svolge per il quinto anno consecutivo e che è stato accolto da una crescente partecipazione.

Il prossimo appuntamento è per oggi, martedì 26 febbraio, e si svolgerà come consueto alle 17.30 negli spazi appositamente allestiti della biblioteca comunale Pieraccini. L'incontro sarà curato dal personale dell'asilo nido Rodari. Storie in Miniatura proseguirà con altri appuntamenti già in programma per il 26 marzo, il 9 aprile e il 14 maggio, sempre di martedì alle 17.30 negli spazi della biblioteca. Alla regia si alterneranno nei vari incontri gli educatori e le educatrici dei nidi e delle scuole d'infanzia comunali.

Storie in Miniatura si pone l'obiettivo di restituire alla comunità la qualità del lavoro svolto ogni giorno nei nidi e nelle scuole comunali e di promuovere la lettura ad alta voce nei bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni, creando nuovi lettori, sensibilizzando le famiglie sui benefici della lettura in età precoce, facendo conoscere le risorse e le opportunità della biblioteca comunale ai bambini in età prescolare e alle loro famiglie. Storie in Miniatura rientra nelle iniziative dell'Autunno Pedagogico organizzato dal Comune con il coordinamento pedagogico comunale come programma di formazione e condivisione per l'intera comunità dei servizi educativi dagli 0 ai 6 anni.

Pubblicato il 26 febbraio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su