Piazza Arnolfo diventa Vienna nel nuovo show della Bbc America 'Killing Eve'

Si tratta di un avvincente action movie, con Sandra Oh e Jodie Comer, ideato da Phoebe Waller-Bridge (conosciuta per la commedia di Amazon Fleabag). Dopo aver interpretato per 220 episodi uno dei volti più conosciuti di Grey’s Anatomy, il chirurgo Cristina Yang, la Oh torna a recitare in una serie televisiva, calandosi questa volta nei panni di un’impacciata agente di spionaggio che cerca di acciuffare la talentuosa e sociopatica assassina Villanelle (la Comer)

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Vi ricordate quando lo scorso 17 luglio Piazza Arnolfo a Colle di Val d’Elsa era stata praticamente blindata per potere girare le riprese di una nuova serie tv? Ecco, quella serie, prodotta dalla BBC America, è andata in onda in otto puntate pochi giorni fa, registrando successi di critica e di pubblico.

Si tratta di un avvincente action movie, con Sandra Oh e Jodie Comer, ideato da Phoebe Waller-Bridge (conosciuta per la commedia di Amazon Fleabag). Dopo aver interpretato per 220 episodi uno dei volti più conosciuti di Grey’s Anatomy, il chirurgo Cristina Yang, la Oh torna a recitare in una serie televisiva, calandosi questa volta nei panni di un’impacciata agente di spionaggio che cerca di acciuffare la talentuosa e sociopatica assassina Villanelle (la Comer).

Il primo episodio apre proprio a Colle di Val d’Elsa, con l’inquadratura di Piazza Arnolfo, che però viene spacciata come Vienna (sono modificate le scritte sopra i portici). Inconfondibile anche il Bar Garibaldi, all’interno del quale è stata girata la scena del gelato, sempre nella stessa puntata. La troupe trascorse diverso tempo nella provincia di Siena, eseguendo alcune riprese anche nella campagna casolese.

 

Pubblicato il 5 giugno 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su