Poggibonsi, 44enne ucraino arrestato dai Carabinieri per maltrattamenti in famiglia

I Carabinieri di Poggibonsi hanno arrestato un ucraino classe '72, residente nella città valdelsana, per maltrattamenti in famiglia. L'intervento degli uomini dell'Arma è scattato dopo l'ennesima lite con la moglie

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

I Carabinieri di Poggibonsi hanno arrestato un ucraino classe '72, residente nella città valdelsana, per maltrattamenti in famiglia. L'intervento degli uomini dell'Arma è scattato dopo l'ennesima lite con la moglie.

Ieri, lunedì 18 aprile, nell'abitazione della coppia l'uomo aveva aggredito la compagna, anche lei ucraina, per futili motivi, procurandogli lesioni guaribili in 10 giorni e un occhio nero. Ultimo episodio di una serie di maltrattamenti.

La donna, questa volta, è riuscita a scappare dalla violenza del marito, che le aveva preso borsetta e cellulare, rifugiandosi dai Carabinieri. I militari in un primo momento hanno fatto fatica a ricostruire la vicenda, visto che la donna, che fa la badante a Poggibonsi, non parla bene l'italiano. Viene deciso l'intervento nella casa dove il 44enne, invitato ad andare in caserma, si rifiuta e spintona gli uomini delle Forze dell'Ordine, che fanno scattare l'arresto.

La storia di violenze e percosse all'interno della famiglia era vecchia. Già nel 2004 l'uomo era stato arrestato e aveva subito un provvedimento del giudice di divieto di avvicinarsi alla moglie. Ma questa, dopo alcuni soggiorni in Ucraina, lo aveva perdonato e riaccolto in casa. Ma in breve tempo erano riprese le violenze.

Adesso l'uomo è in camera di sicurezza al comando dei Carabinieri di Poggibonsi, in attesa del rito per direttissima.

Pubblicato il 19 aprile 2016

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su