Diba '70 shop San Gimignano

Poggibonsi, arriva il percorso vita sulla ''stradina verde''. Berti: «Un gran bel progetto»

Spalliere, sbarre, panche per addominali e tanto altro. Nuove possibilità e opportunità per chi frequenta e vorrà frequentare la 'stradina verde' che da viale Marconi arriva fino al parco della Magione. La pista ciclopedonale, amata e vissuta da tante persone, ospita infatti alcuni attrezzi ginnici a disposizione degli interessati per allenarsi e fare esercizi all'aria aperta. Attrezzi installati dalla palestra Seven Life che ha realizzato il 'percorso vita' nell'ambito del progetto "Benessere all'aperto" avviato nel 2015

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Spalliere, sbarre, panche per addominali e tanto altro. Nuove possibilità e opportunità per chi frequenta e vorrà frequentare la 'stradina verde' a  Poggibonsi, che da viale Marconi arriva fino al parco della Magione. La pista ciclopedonale, amata e vissuta da tante persone, ospita infatti alcuni attrezzi ginnici a disposizione degli interessati per allenarsi e fare esercizi all'aria aperta. Attrezzi installati dalla palestra Seven Life che ha realizzato il 'percorso vita' nell'ambito del progetto "Benessere all'aperto" avviato nel 2015. 

«Un gran bel progetto che diventa realtà - dice l'Assessore allo Sport Nicola Berti - La stradina verde fa parte della nostra comunità che dai prossimi giorni potrà utilizzarla anche come percorso vita beneficiando delle attrezzature installate. Un ulteriore modo per coniugare sport, attività all'aperto, socialità negli spazi urbani. Grazie agli organizzatori per l'idea e per l'impegno a concretizzarla».

L'inaugurazione del "percorso vita" sarà domenica 26 febbraio a partire dalle 10,30 con ritrovo all'inizio della pista in viale Marconi e alla presenza del Sindaco David Bussagli e dell'Assessore Nicola Berti. In prossimità dei giardini ci sarà la prima fermata, in corrispondenza della prima stazione, con gli istruttori che faranno vedere gli esercizi che è possibile fare con gli attrezzi. Da lì si procederà verso la Magione dove si conclude l'itinerario, con fermate ad ogni stazione. «Abbiamo costruito un percorso dove si può allenare il corpo nella sua totalità - dice Jonatha Bartali di Seven Life - Per noi è stato un modo per ringraziare la città nel decennale della nostra apertura. Ora il progetto si è concretizzato e ci vedrà ancor più attivi in tal senso. Con la bella stagione porteremo sulla pista un percorso di lezioni all'aperto per illustrare anche gli altri esercizi che è possibile fare con gli attrezzi a disposizione di tutti».

Complessivamente il "percorso vita" si articola in otto stazioni. Si parte da quella in prossimità dei giardini di viale Marconi e si prosegue con attrezzi fra il ponte di ferro e l'ex ponte di legno, in prossimità del ponte della Usl di fronte alla scuole d'infanzia (due stazioni), di fronte al distributore in Salceto, in prossimità della piscina, alla Magione con due stazioni, una delle quali per lo stretching. Ogni stazione è corredata di cartello esplicativo con la descrizione degli esercizi legati agli attrezzi presenti (con due livelli diversi di difficoltà). Gli attrezzi presenti sono asse di equilibrio singola e tripla, spalliera, panche per addominali, sbarre di varie altezza, ostacoli.

Il progetto, patrocinato dal Comune, è di Seven Life (cambio nome necessario in quanto il marchio Equinox è stato registrato a livello mondiale dalla società americana di fitness).

Pubblicato il 21 febbraio 2017

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su