Poggibonsi-Badesse 3-0. Bifini: Dobbiamo assolutamente continuare su questa strada

«Voglio partire dalla fine - ha detto mister Alessio Bifini a fine gara - nel senso che ci sono tanti giocatori che sono subentrati dalla panchina ed hanno espresso giocate positive. Da parte nostra c'è molto lavoro, soprattutto sull'aspetto mentale. Non ci dimentichiamo di nessuno e dobbiamo assolutamente continuare su questa strada: la prestazione è stata umile e concreta. Avevo chiesto ai ragazzi di tenere costantemente alta la concentrazione»

  • Condividi questo articolo:
  • j

Il Poggibonsi batte ieri per tre reti a zero il Badesse nella gara esterna disputata al allo stadio “Daniele Berni”. In rete Tito Marabese, Alessio Fatticcioni e Matteo Motti.

«Voglio partire dalla fine - ha detto mister Alessio Bifini a fine gara - nel senso che ci sono tanti giocatori che sono subentrati dalla panchina ed hanno espresso giocate positive. Da parte nostra c'è molto lavoro, soprattutto sull'aspetto mentale. Non ci dimentichiamo di nessuno e dobbiamo assolutamente continuare su questa strada: la prestazione è stata umile e concreta. Avevo chiesto ai ragazzi di tenere costantemente alta la concentrazione».

Dieci gare al termine del campionato. «Quando c'è una salita mi piace arrivare in cima - ha aggiunto -. Dobbiamo avere la stessa forza delle radici degli alberi che rompono l'asfalto per esprimere un finale di campionato interessante. Sfruttiamo tutti i giocatori nel momento giusto e questa deve essere la forza del Poggibonsi. Oggi devo dire bravi ai ragazzi ma ci sono altre dieci partite da disputare con la stessa mentalità». 

«Sicuramente ha un valore importante vincere qui - ha detto Tito Marabese, autore del primo gol -. Veniamo da due partite in una settimana, serviva proprio una prova di forza sia per noi stessi sia per stare al passo del Grassina. Ormai mancano dieci partite, nove tolta la pausa. Bisogna pensare ad allenarci ogni giorno e se ci comportiamo come nelle ultime partite ci possiamo togliere delle belle soddisfazioni».

Pubblicato il 11 febbraio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su