Poggibonsi, dal Rotary nuovi audiollibri per la biblioteca

Il presidente del Rotary Roberto Michelotti ha ricordato la vasta attività promossa e l’importanza di questa collaborazione con la biblioteca che continua e che dovrà continuare anche per implementare le opportunità per tutte le persone di avvicinarsi a determinati strumenti. In particolare, come ha spiegato Emilio Battisti, gli audiolibri donati sono frutto delle annuali gare di Golf che il Rotary organizza e di cui proprio Battisti si occupa. Una parte del ricavato viene destinato alla biblioteca

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Nuova donazione alla biblioteca comunale Pieraccini da parte del Rotary Club Alta Valdelsa. «Una collaborazione che si rinnova periodicamente e che è frutto non soltanto del dinamismo del Rotary ma anche della sua sensibilità e del suo manifesto attaccamento alla biblioteca e alla nostra comunità», ha detto l’assessore alle politiche sociali Enrica Borgianni. Il Rotary ha infatti consegnato (ieri 19 novembre) alla biblioteca undici nuovi audiolibri che si uniscono a quelli già donati e già disponibili. Ad introdurre la serata è stato il presidente del Rotary Roberto Michelotti che ha ricordato la vasta attività promossa e l’importanza di questa collaborazione con la biblioteca che continua e che dovrà continuare anche per implementare le opportunità per tutte le persone di avvicinarsi a determinati strumenti. In particolare, come ha spiegato Emilio Battisti, gli audiolibri donati sono frutto delle annuali gare di Golf che il Rotary organizza e di cui proprio Battisti si occupa. Una parte del ricavato viene destinato alla biblioteca per dotarla di ulteriori opportunità di lettura e di ascolto. 

«Un arricchimento per l'offerta culturale della città che guarda all’inclusione attraverso strumenti nuovi e che stanno riscuotendo un alto gradimento. Basti pensare che sono circa 100 i prestiti al mese in biblioteca proprio per quanto riguarda gli audiolibri», ha ribadito Borgianni. «Grazie dunque al Rotary - dice l’assessore - per la costante attenzione e per accompagnare questo percorso di crescita che riguarda la nostra biblioteca e in particolare l’implementazione delle opportunità offerte alle persone ipovedenti». A conclusione dell’evento, proprio per far meglio conoscere gli audiolibri, i presenti hanno potuto ascoltare un capitolo de “La fabbrica del cioccolato” di Roald Dahl letta da Neri Marcorè.

Ad oggi in totale la biblioteca dispone di 163 audiolibri di cui 50 donati dal Rotary, altri (recentemente riorganizzati) provenienti dalla trasmissione Ad Alta Voce - Rai Radio3 (Tre camere a Manhattan, Ventimila leghe sotto i mari, Canne al vento, I dolori del giovane Werther, Il mare non bagna Napoli, Il deserto dei Tartari, Il giorno della civetta) e altri ancora acquistati. Si tratta di libri ‘parlati’ o audiolibri all’interno dei quali si trovano brani letti da narratori professionisti e da attori, che permettono di immergersi nell’ascolto di un’opera a persone ipovedenti e a tutti coloro che sono interessati a questa opportunità. I materiali sono nello scaffale “Voci d'autore” (testi di narrativa per adulti italiana e straniera, con gialli e romanzi per ragazzi).

Nella biblioteca è presente anche lo scaffale “Grandi Caratteri” che propone libri che per le loro caratteristiche tipografiche sono utili principalmente alle persone ipovedenti, ad anziani con disturbi visivi legati all’età, a bambini che imparano a leggere, a stranieri che studiano italiano, a tutti coloro che vogliono aggiungere al piacere della lettura quello della facile leggibilità. Questo scaffale è nato grazie all’adesione del Comune al progetto “Leggere Facile, Leggere Tutti”, proposto dalla Biblioteca Italiana Ipovedenti con la quale è iniziata una proficua collaborazione che ha arricchito il patrimonio documentario.  I libri a grandi caratteri  sono oltre 60 e anche in questo caso sono in parte acquistati dalla biblioteca e in parte donati dalla Biblioteca Italiana per Ipovedenti. Si tratta di libri di narrativa per adulti italiana e straniera, di cui  gialli, alcuni romanzi rosa e libri per ragazzi, tutti ad alta leggibilità.

Altro scaffale è “Alta leggibilità” con oltre 40 libri destinati principalmente a chi soffre di dislessia; grazie all’utilizzo di piccoli accorgimenti tipografici come paragrafi spaziati, righe di lunghezza irregolare e una carta color crema per stancare meno la vista i bambini/ragazzi dislessici incontreranno meno difficoltà a si sentiranno sempre più sicuri nelle loro abilità di lettura e scrittura.

Nella foto da sinistra il presidente del Rotary Roberto Michelotti, l’assessore Borgianni, Emilio Battisti del Rotary

Pubblicato il 20 novembre 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su