Poggibonsi e la Chiesa di San Bartolomeo a Pini

Nei pressi transitava uno dei rami della Francigena, per cui la località e la chiesa rivestivano una certa importanza. San Bartolomeo è, non a caso, protettore dei pellegrini, che senza dubbio transitavano da quelle parti

 FRANCO BURRESI
  • Condividi questo articolo:
  • j

La località di Pini è ricordata già in un documento dell’ XI secolo. La Chiesa di S.Bartolomeo a Pini invece è menzionata, come racconta la Ravenni (”Poggibonsi nel basso Medio Evo”), in una “conferma di patronato fatta da papa Gregorio IX nel 1227 per l’Abbazia di S.Michele Arcangelo a Marturi”.

Nei pressi transitava uno dei rami della Francigena, per cui la località e la chiesa rivestivano una certa importanza. S.Bartolomeo è, non a caso, protettore dei pellegrini, che senza dubbio transitavano da quelle parti.

Architettonicamente presenta alcune analogie con la chiesa della Magione, con una porta laterale, ad esempio, all’altezza del presbiterio, ed anche, per altri aspetti, con quella di Papaiano. La chiesa era già negli anni’70 e, come osserva la Ravenni, ancor più negli anni ’90, in stato di degrado avanzato. Nella parete di fondo si trovava un quadro raffigurante S.Bartolomeo, circondato da un affresco con figure di angeli.



Franco Burresi

Le immagini sono tratte dal sito Valdelsa.net e dal libro di M.Grazia Ravenni “Poggibonsi nel basso Medioevo”. La pianta è un foglio del catasto leopoldino del 1824.

Potrebbe interessarti anche: Poggibonsi e la chiesa di San Michele a Padule

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 1 novembre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su