Poggibonsi, importanti novità in merito alla bonifica “Piaggiole”

«Per quanto riguarda l’ente incaricato Arpat - continuano -, nel mese di febbraio dovrà solo verificare le fibre disperse nell'aria, analisi da noi ritenuta insoddisfacente. Grande successo e merito va al Movimento 5 stelle Poggibonsi, per aver chiesto ed ottenuto di avere una analisi più dettagliata ed accurata da parte della ASL, facendo riferimento all'indice di valutazione della delibera n. 102 del 1997, ritenuto più attendibile. Questo allo scopo di determinare il reale stato delle coperture esterne in cemento amianto per la tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente del nostro comune»

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

In seguito alle richieste del Movimento 5 stelle Poggibonsi, accurate analisi verranno effettuate sulle fibre di amianto presenti nell’area interessata dalla bonifica. Ne avevamo già parlato in due precedenti articoli (leggi il più recente "Poggibonsi 5 Stelle sulle Piaggiole: «Qualcosa si muove»")

«Dopo l’ultima Commissione Ambiente e Territorio - spiegano i grillini -, abbiamo appreso che la bonifica della parte interessata comincerà il 07/03/2016. Il piano dei lavori è stato presentato il 19/01/2016 alla Medicina del Lavoro. E' emerso però che in realtà saranno rimossi 290 m2 invece dei 400/500 m2 riportati "genericamente" nella perizia (su questo approfondiremo»).

«Per quanto riguarda l’ente incaricato Arpat - continuano -, nel mese di febbraio dovrà solo verificare le fibre disperse nell'aria, analisi da noi ritenuta insoddisfacente. Grande successo e merito va al Movimento 5 stelle Poggibonsi, per aver chiesto ed ottenuto di avere una analisi più dettagliata ed accurata da parte della ASL, facendo riferimento all'indice di valutazione della delibera n. 102 del 1997, ritenuto più attendibile. Questo allo scopo di determinare il reale stato delle coperture esterne in cemento amianto per la tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente del nostro comune. Durante i lavori di rimozione quindi, previsti per marzo, la ASL farà la necessaria campionatura delle lastre per poi determinare lo stato di gravità tramite l'indice di valutazione previsto dalla delibera».

Pubblicato il 3 febbraio 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su