Poggibonsi: iniziati i lavori alla Pieraccini. Bussagli: «Più qualità in un luogo di gioco e socializzazione»

Il progetto in questione prevede la realizzazione di una serie di aree tematiche dal contenuto didattico, pensate appositamente per i bambini e le bambine delle prime classi delle elementari, che saranno distribuite su tutto lo spazio che sarà riqualificato e sistemato anche sotto un profilo impiantistico e di pendenze. Le aree attualmente occupate dalle piattaforme destinate al lancio del peso e al salto in lungo, ormai prive di questa fruizione, saranno restituite a verde. Lo spazio più interno sarà pavimentato e i marciapiedi saranno integralmente ricostruiti

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Dallo spazio botanico al 'fiore parlante'. Sono tante le novità per la scuola Pieraccini in cui proprio in questi giorni sono iniziati i lavori di riqualificazione che interessano il giardino. Più nel dettaglio interessano un'area complessiva di circa 1.250 mq posta fra la scuola e la via Pieraccini, all'interno del resede scolastico e destinata principalmente all'uso delle classi prime della scuola, che vi hanno un accesso diretto. «Un intervento atteso - dice il Sindaco David Bussagli - con cui andiamo a riqualificare un'area di gioco e di socializzazione per i bambini e per la scuola. Uno degli interventi in tema di edilizia scolastica che ci vedranno impegnati in questi mesi e soprattutto nel periodo di inattività. Ancora un volta la scuola prima di tutto».

Il progetto in questione prevede la realizzazione di una serie di aree tematiche dal contenuto didattico, pensate appositamente per i bambini e le bambine delle prime classi delle elementari, che saranno distribuite su tutto lo spazio che sarà riqualificato e sistemato anche sotto un profilo impiantistico e di pendenze. Le aree attualmente occupate dalle piattaforme destinate al lancio del peso e al salto in lungo, ormai prive di questa fruizione, saranno restituite a verde. Lo spazio più interno sarà pavimentato e i marciapiedi saranno integralmente ricostruiti. In corrispondenza delle attuali alberature sarà creata un'apposita isola verde rialzata che sarà piantumata con erbe tappezzanti e cespugli, in modo da avere fioriture stagionali differenziate. Di fronte sarà realizzata un'ampia area pavimentata in gomma colorata a costituire a terra un disegno dal carattere spiccatamente naturalistico, con colorazioni vivaci. Il tema sarà quello dello stagno, con la parte centrale caratterizzata da una figura ellittica di un blu più intenso a richiamare il fondo del laghetto stesso. All'interno vi saranno giochi educativi legati ad un primo approccio didattico alla matematica, una sorta di percorso di attraversamento. Di lato, su una delle foglie di ninfea disegnate sullo specchio d'acqua, sarà posizionato un pannello gioco provvisto di abaco destinato a giochi matematici. In tal modo la sistemazione consentirà anche lo sviluppo di giochi educativi di gruppo, consentendo lo svolgimento di vere e proprie lezioni di 'matematica all'aperto', ma anche l'utilizzo libero da parte dei bambini secondo la propria fantasia (gioco della campana, salti liberi, eccetera). Nell'area gommata verrà inoltre posizionato un ulteriore gioco costituito da due elementi emergenti a forma di fiore, il 'fiore parlante'. Qui prenderà posto anche una nuova alberatura, per creare la giusta ombreggiatura.

Un lato del giardino sarà destinato ad ospitare tavoli con panche, un vero e spazio apposito di socializzazione. L'area sul retro della palestra sarà invece caratterizzata da un ampio spazio verde centrale, destinato al gioco libero. Anche qui i marciapiedi saranno demoliti, integralmente ricostruiti e allargati. Lo spazio sarà destinato al gioco libero, con il posizionamento sui quattro lati di alberi di piccole dimensioni (ciliegi da fiore). Nell'angolo più esterno, lungo il muro, sarà realizza un'area didattica per la piantumazione, lo 'spazio botanico', con pavimentazione in green pav arredata con fioriere pronte ad accogliere nuove piantine posizionate direttamente dalle mani dei bambini. Lo spazio terminale del giardino, sviluppato lungo il prospetto che accoglie le rampe di scale direttamente legate alle aule, sarà sistemato ed ottimizzato, intervenendo sul rapporto tra le parti pavimentate e quelle a verde.

Gli interventi in questione, con la creazione di spazi didattici e aree di gioco differenziate, saranno accompagnati da una serie di lavorazioni effettuate sugli impianti, idrico e fognario. Si procederà anche alla sostituzione delle lampade a muro esterne con nuovi impianti con tecnologia a led.

Pubblicato il 23 aprile 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su