Poggibonsi, presi i responsabili di una rapina a mano armata in un supermercato

I Carabinieri hanno accertato che M.R. di 23 anni, pregiudicato, ed E.G. minorenne, pregiudicata, utilizzando la pistola scacciacani priva di tappo rosso che avevano con sé, del tutto simile a un'arma vera, avevano compiuto due giorni prima una rapina a mano armata in un supermercato nell'hinterland napoletano e, dopo aver minacciato le commesse presenti, erano riusciti a fuggire asportando circa 2mila euro

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

E' successo la notte del 4 gennaio di quest'anno, ne avevamo parlato in un precedente articolo. Due persone sono state arrestate dalla Compagnia di Poggibonsi mentre si trovavano a bordo di un'auto rubata alcuni giorni prima a Napoli e si erano poi lanciate in un folle tentativo di fuga, speronando l'auto dei militari. Oggi, al termine di ulteriori accertamenti e indagini, i Carabinieri hanno accertato che M.R. di 23 anni, pregiudicato, ed E.G. minorenne, pregiudicata, utilizzando la pistola scacciacani priva di tappo rosso che avevano con sé, del tutto simile a un'arma vera, avevano compiuto due giorni prima una rapina a mano armata in un supermercato nell’hinterland napoletano e, dopo aver minacciato le commesse presenti, erano riusciti a fuggire asportando circa 2mila euro.

Il giovane si trova ora presso il carcere di Siena, la ragazza presso una struttura protetta in Toscana.

Pubblicato il 13 gennaio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su