Poggibonsi, scoperto cinquantenne che aveva installato le telecamere per controllare i propri dipendenti

L'uomo, legale responsabile di un esercizio pubblico della Val D’Elsa, aveva istallato un impianto di video sorveglianza per il controllo dell’attività dei propri dipendenti, in assenza della prescritta autorizzazione da parte del competente Ispettorato Territoriale Lavoro

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Stanotte a Poggibonsi, i Carabinieri, unitamente a personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Siena, del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Firenze e del Nucleo Carabinieri Cinofili di San Rossore (PI), a conclusione di un accertamento ispettivo in materia di lavoro e legislazione sociale, nonché per la sicurezza sui luoghi di lavoro, hanno deferito in stato di libertà un cinquantenne calabrese residente a San Gimignano. L'uomo, legale responsabile di un esercizio pubblico della Val D’Elsa, aveva istallato un impianto di video sorveglianza per il controllo dell’attività dei propri dipendenti, in assenza della prescritta autorizzazione da parte del competente Ispettorato Territoriale Lavoro. Nella circostanza venivano contestate ammende pari a 1.600 euro.

Pubblicato il 20 luglio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su