Premio del Pubblico per il cortometraggio della 2B al concorso nazionale Cinefrutta

Ode a frutta e verdura ha ricevuto oltre 600 like su Youtube

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Successo per le classi 1B e 2B della scuola media Marmocchi (Istituto Comprensivo 1 di Poggibonsi) al festival Cinefrutta, il festival per cortometraggi sul tema della sana alimentazione, di Giffoni Vallepiana (Sa). I due cortometraggi Ode a frutta e verdura e Fruttix e Verdurix realizzati con ideazione, coordinamento e regia della professoressa Silvia Cortigiano, si sono aggiudicati rispettivamente il Premio del Pubblico Medie grazie agli oltre 600 “like” ricevuti su Youtube e l’attestato di partecipazione alla finale.

Soddisfazione per il premio. I due video, come sottolinea la professoressa Cortigiano «sono la dimostrazione di come la didattica a distanza possa funzionare e di come la cultura e la scuola non si fermino neppure durante la quarantena. Il premio vinto dalla 2B è un grande riconoscimento e i video sono un esempio positivo di utilizzo delle tecnologie informatiche e dei dispositivi digitali». Per la professoressa Cortigiano «i due video e la didattica a distanza raccontano come la creatività e la fantasia dei ragazzi non hanno limiti di spazio e di tempo e, soprattutto, non si chiudono in una classe. Sono proprio le situazioni difficili a sviluppare l’ingegno e che si esprime quando dobbiamo superare le barriere imposte dagli altri».

La premiazione. L’evento conclusivo si è tenuto ieri (venerdì 29 maggio) in diretta Facebook con la partecipazione online dell’ospite d’onore Carlo Verdone. Nella mattinata sono stati proiettati i corti selezionati tra quelli realizzati quest’anno dalle scuole medie e superiori di tutta Italia per poi passare alla proclamazione dei vincitori delle varie categorie.

Il tema. Scopo dei cortometraggi è stato quello di sensibilizzare i giovani ad uno stile di vita sano che comprenda il consumo regolare di frutta e verdura. «Le due classi – sottolinea Cortigiano – hanno saputo declinare il messaggio di una sana alimentazione, nonostante non potessero essere vicini fisicamente, attraverso principi alimentari applicati proprio quando siamo stati costretti a stare in casa per via della quarantena». Un tema, «sviluppato in autonomia dai ragazzi, dove si trovano riflessione critica e buon uso della tecnologia, tutto insieme dalla regia effettuata dall’insegnante», conclude Cortigiano.

Il concorso Cinefrutta è promosso dalle Organizzazioni di produttori Alma Seges, AOA e Terra Orti in collaborazione con il Giffoni Experience.

Potrebbe interessarti anche: Prelievi agli sportelli con documenti falsi

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 30 maggio 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su