Pronti per partire i lavori alla Costa Vecchia a Certaldo

L'obiettivo è recuperare e riqualificare entro il 2020 questo percorso antichissimo e suggestivo lastricato di ciottoli di fiume: lungo 225 metri, sale dai 74 metri s.l.m. di valle ai 113 di monte, con una pendenza media del 17% con punte superiori al 20. L’intervento risponde anche alla necessità di risolverne i problemi idraulici, che si ripercuotono poi a valle su via Roma e via Ferrucci, ma anche di far sì che torni ad essere utilizzata con più frequenza di oggi da cittadini e turisti

 CERTALDO
  • Condividi questo articolo:
  • j

Aggiudicati in via definitiva i lavori per la messa in sicurezza idraulica, il rifacimento di pavimentazione e illuminazione e la installazione di un impianto di videosorveglianza della Costa Vecchia, l’antichissima strada di collegamento con Certaldo Alto che partendo da Via Roma (tratto urbano della ex SR 429) arriva fino in via del Castello all’altezza dell’acquedotto. Oltre un milione di euro di investimento complessivo: 630mila euro di lavori, 275.000 euro di espropri, spese tecniche varie, Iva, etc. 125mila euro le somme risparmiate con l’appalto e ancora a disposizione; un anno circa la previsione dei lavori, che partiranno nel giro di poche settimane, aggiudicati alla Calenzano Asfalti spa. 

L’obiettivo è recuperare e riqualificare entro il 2020 questo percorso antichissimo e suggestivo lastricato di ciottoli di fiume: lungo 225 metri, sale dai 74 metri s.l.m. di valle ai 113 di monte, con una pendenza media del 17% con punte superiori al 20. L’intervento risponde anche alla necessità di risolverne i problemi idraulici, che si ripercuotono poi a valle su via Roma e via Ferrucci, ma anche di far sì che torni ad essere utilizzata con più frequenza di oggi da cittadini e turisti. Un intervento che terrà di conto della sicurezza (la strada sarà videosorvegliata ed accessibile anche ai mezzi di soccorso) ma anche della tutela paesaggistica, con illuminazione a basso consumo e manufatti a basso impatto ambientale.

«L’amministrazione comunale ha dato nei cinque anni appena conclusi e sta dando adesso priorità alla sicurezza del territorio, indirizzando nei progetti finalizzati a questo scopo buona parte delle risorse disponibili – spiega Francesco Dei, vicesindaco con delega a bilancio e lavori pubblici – i lavori alla Costa Vecchia, per i quali abbiamo ottenuto anche dei finanziamenti regionali ad hoc, rispondono a questa logica. Intervenire dove possibile per risolvere criticità idrauliche è una priorità, anche per poter attutire l’impatto sul territorio di eventi metereologici con piogge torrenziali cui abbiamo assistito negli ultimi anni e che sono destinati a ripetersi».

«La riqualificazione di Costa Vecchia risponde ad un duplice obiettivo – dice Giacomo Cucini, sindaco di Certaldo – risolvere i problemi idraulici di una parte del paese da un lato e rendere fruibile in modo piacevole e sicuro una strada storica del nostro paese dall’altro. La riqualificazione di Costa Vecchia darà non solo sicurezza idraulica all’abitato situato alle pendici, ma sarà anche motivo di attrazione per cittadini e turisti, situata a metà strada fra la rinnovata piazza dei Macelli, ed il centro urbano, centro che sarà presto interessato da un altro grande progetto di rifacimento di strade ed arredi urbani. Un altro pezzo di paese che viene riqualificato seguendo una progettualità ampia e di lungo respiro, per una Certaldo sempre più attrattiva ed inclusiva, tenendo conto sempre della qualità dell’intervento, dell’inserimento paesaggistico e della sicurezza».

Pubblicato il 17 settembre 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su