Prosegue il progetto Frats: da cinque Paesi europei a Certaldo per parlare di rispetto e tolleranza

Le delegazioni saranno presenti sul nostro territorio da oggi al 17 ottobre, oltre a varie sessioni di lavoro, per promuovere il metodo Persona Doll, cuore del progetto - un metodo didattico basato sul lavoro con bambole che simboleggiano le differenze e stimolano i bambini alla relazione con l'altro - la delegazione visiterà la Val d'Elsa e la Toscana, alla scoperta dei nostri tesori culturali più preziosi. Saranno le insegnanti Sabrina Iacoponi e Susy Formisano, con il dirigente Fiorenzo Li Volti e la vice dirigente Alda Buti, a guidare le colleghe straniere tra le attività didattiche e culturali

 CERTALDO
  • Condividi questo articolo:
  • j

Si è svolta stamani nei locali della scuola Alice Sturiale di via Amendola, a Certaldo, la festa di accoglienza delle delegazioni di insegnanti provenienti da Spagna, Francia, Lettonia e Lituania, per il progetto ERASMUS +, “F.R.A.T.S. - For a respectful and tolerant school (per una scuola rispettosa e tollerante)”. Al progetto partecipa l’Istituto Comprensivo di Certaldo, con la scuola dell’Infanzia “Alice Sturiale” e al quale sta collaborando anche la scuola dell’Infanzia “Bruno Ciari”.

Le delegazioni saranno presenti sul nostro territorio da oggi al 17 ottobre, oltre a varie sessioni di lavoro, per promuovere il metodo Persona Doll, cuore del progetto – un metodo didattico basato sul lavoro con bambole che simboleggiano le differenze e stimolano i bambini alla relazione con l’altro – la delegazione visiterà la Val d'Elsa e la Toscana, alla scoperta dei nostri tesori culturali più preziosi. Saranno le insegnanti Sabrina Iacoponi e Susy Formisano, con il dirigente Fiorenzo Li Volti e la vice dirigente Alda Buti, a guidare le colleghe straniere tra le attività didattiche e culturali. Inoltre alcune classi della scuola Secondaria di 1° grado “Boccaccio” con i loro insegnanti, guideranno le ospiti tra le vie di Certaldo Alto. Anche l’Associazione per gli scambi interculturali di Certaldo si è prodigata per la buon riuscita dell’evento così come i genitori dei bambini e delle bambine della scuola dell’Infanzia “Sturiale” e “Ciari” che hanno organizzato una cena per accogliere con calore le insegnanti. L’iniziativa si svolge in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

«Diamo il benvenuto alle insegnanti provenienti da Spagna, Francia, Lettonia e Lituania – hanno detto il dirigente scolastico Fiorenzo Li Volti, l’Assessore all’istruzione del Comune di Certaldo Benedetta Bagni e la insegnante Sabrina Iacoponi - siamo certi che queste giornate saranno produttive da ogni punto di vista. Avremo occasione per mostrare e condividere il funzionamento della didattica, e per fare conoscere le nostre eccellenze culturali. Sarà un contributo allo sviluppo del progetto con l’obiettivo di migliorare le strategie per educare ai valori del rispetto e della tolleranza e fare così crescere i cittadini di domani sempre più consapevoli e aperti alla complessità del mondo».

Pubblicato il 14 ottobre 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su