Diba '70 shop San Gimignano

Proseguono i lavori di risanamento del piano viabile sul raccordo Siena-Firenze a Monteriggioni

Proseguono sul raccordo autostradale Siena-Firenze i lavori di ripristino della pavimentazione avviati da Anas nell’ambito dell’operazione #bastabuche sulle strade, che prevede un investimento di 15 milioni di euro in Toscana. I lavori riguardano, in particolare, il risanamento della sovrastruttura stradale e la realizzazione di asfalto drenante

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Proseguono sul raccordo autostradale Siena-Firenze i lavori di ripristino della pavimentazione avviati da Anas nell’ambito dell’operazione #bastabuche sulle strade, che prevede un investimento di 15 milioni di euro in Toscana. I lavori riguardano, in particolare, il risanamento della sovrastruttura stradale e la realizzazione di asfalto drenante.

Dalla notte di domenica 4 dicembre gli interventi interesseranno un tratto della carreggiata in direzione Firenze per circa 3 km in corrispondenza dello svincolo di Monteriggioni, in prosecuzione del tratto già in fase di intervento. Il transito sarà consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta, mentre lo svincolo di Monteriggioni sarà temporaneamente chiuso in uscita in direzione Firenze, fino al completamento previsto entro il 17 dicembre.
                                                                                                                                  
I lavori si inseriscono nel piano di manutenzione straordinaria della direttrice Siena-Firenze sulla quale Anas ha attivato investimenti per 30 milioni di euro.
 
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Pubblicato il 2 dicembre 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su