Pubblicato il bando per costituire la Casa della Salute a Certaldo

Il progetto prevede che nella grande area situata a destra degli ex Macelli comunali - area dove da alcuni anni si trovano sia il Distretto Sanitario con il punto prelievi, ambulatori e riabilitazione, che l’edificio sede di infermieri e pediatra - venga prima demolito l’ex stabilimento avicolo, grande edificio attualmente inutilizzato, e poi al suo posto sia realizzato un nuovo e diverso edificio: articolato in parte su uno ed in parte su due piani, ospiterà molti nuovi servizi ma servirà anche per collegare i due edifici attualmente esistenti e funzionanti

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

A distanza di due mesi dalla presentazione del progetto definitivo, è stato pubblicato lo scorso 3 agosto sulla piattaforma regionale START il bando di gara per la costruzione della nuova “Casa della Salute” in piazza dei Macelli. Il bando, con importo a base d’asta di 1.842.459 euro, ha come oggetto “procedura aperta per lavori di ristrutturazione edilizia ricostruttiva, previa demolizione e contestuale ricostruzione, per la realizzazione di edificio polifunzionale a prevalente uso sanitario in piazza dei macelli a Certaldo da destinare a casa della salute” e scade il 18/09/2018 alle ore 09.30.

«La realizzazione della Casa della Salute era uno dei punti qualificanti del nostro programma di governo - dicono il sindaco Giacomo Cucini ed il vicesindaco con delega al bilancio ed al sociale, Francesco Dei - e con questo atto si passa dalla fase progettuale, chiuda due mesi fa, alla costruzione del nuovo immobile, con il cantiere che potrà partire nei primi mesi del 2019 e concludersi in circa 18 mesi. Il nostro mandato è iniziato con la necessità di dover ridefinire l’accordo esistente, abbiamo poi realizzato tutto il progetto e grazie alla sinergia e collaborazione costante con ASL Toscana Centro individuato la formula sostenibile per costruirla. Si avvicina il raggiungimento di un obiettivo importante, condiviso con i cittadini e con i medici di base: dare una sede adeguata ai servizi medici e socio sanitari, migliorare i servizi e la qualità di vita dei cittadini. Un’opera questa che contribuirà anche alla ridefinizione di piazza dei Macelli e a dare un nuovo assetto urbanistico al paese».

Una volta realizzato, il complesso “Casa della Salute” - il cui progetto complessivo prevede un impegno totale di circa 2,5 milioni di euro - si presenterà come un unico grande blocco, anche se di minore impatto visivo e di migliore impatto estetico e più funzionale. Il nuovo edificio avrà in totale un volume di 2085,63 metri cubi, una superficie coperta di 415,06 metri quadri, e 23 locali (sale attesa, uffici e 14 ambulatori tra cui prelievi e analisi, ambulatori specialistici, infermieri, palestra di riabilitazione). All’interno, ma con ingresso separato fruibile anche di notte, resterà il servizio di guardia medica. Anche il Punto di Primo Soccorso, attualmente situato in un diverso edificio a sinistra degli ex Macelli, troverà spazio all’interno della nuova Casa della Salute.

Per Franco Doni, direttore della Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa: «Si avvia a conclusione il percorso di miglioramento dell’offerta sanitaria territoriale riferita al territorio di Certaldo. Sarà importante organizzare adeguatamente la fase di passaggio, così come riattualizzare il progetto a suo tempo condiviso con medici di medicina generale e gli operatori sociali e sanitari. Colgo inoltre l’occasione per ringraziare il dottor Nedo Mennuti, che mi ha preceduto, e i suoi collaboratori, per aver consentito questo importante risultato».

Pubblicato il 10 agosto 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su