''Qui nessuno è straniero'', l'ANPI di Casole d'Elsa contro razzismo e xenofobia

Per dare un aiuto concreto, ma anche per sfatare qualche falso mito e informare i cittadini, l'Anpi di Casole d'Elsa promuove "Nuove Resistenze: qui nessuno è straniero", iniziativa umanitaria per i centri di accoglienza della Val d'Elsa, il cui ricavato sarà interamente devoluto alle strutture di Colle di Val d'Elsa, San Gimignano, Poggibonsi, Lucignano (Montespertoli). L'appuntamento è per domenica 8 novembre 2015, a partire dalle ore 18.00, presso il Circolo Ricreativo di Cavallano (Casole d'Elsa, Siena)

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

"Ci rubano i posti di lavoro", "sono pericolosi", "che restino a casa loro", "perché lo Stato aiuta loro e non noi?". Abbiamo sentito queste frasi centinaia di volte, soprattutto da quando negli ultimi mesi il flusso di migrazioni in Europa è diventato non più trascurabile. Abbiamo sentito queste frasi centinaia di volte, per dare voce alla paura, alla diffidenza, all'intolleranza. Per dare un aiuto concreto, ma anche per sfatare qualche falso mito e informare i cittadini, l'Anpi di Casole d'Elsa promuove "Nuove Resistenze: qui nessuno è straniero", iniziativa umanitaria per i centri di accoglienza della Val d'Elsa, il cui ricavato sarà interamente devoluto alle strutture di Colle di Val d'Elsa, San Gimignano, Poggibonsi, Lucignano (Montespertoli). L'appuntamento è per domenica 8 novembre 2015, a partire dalle ore 18.00, presso il Circolo Ricreativo di Cavallano (Casole d'Elsa, Siena).

«L'arrivo, il transito, la permanenza nel nostro Paese di persone in fuga da conflitti bellici o da emergenze umanitarie hanno provocato attenzione e preoccupazione crescenti - spiega Marisa Ferrari, Presidente dell'ANPI di Casole d'Elsa -. I temi dell'accoglienza, della sicurezza, della protezione, del sostegno ai profughi sono all'ordine del giorno. La sezione ANPI di Casole d'Elsa, sensibile a tali esigenze, promuove quest'iniziativa di aiuto socio-umanitario per i centri di accoglienza della Val d'Elsa».

Programma:

Ore 18.00 – Tavola rotonda e musica
Parteciperanno: alcuni dei ragazzi che sono stati accolti nelle strutture della Val d'Elsa, Serenella Pallecchi (ARCI Siena), Cassandra Rofi (ASEV), Associazione Il Telaio, Associazione Penny Wirton Valdelsa, Roberto Bragiola (Emergency Siena), l'Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Poggibonsi Filomena Convertito.

Ore 20.00 – Cena a buffet su prenotazione (€ 10)

Ore 21.00 – Estrazione premi e proiezione video di Emergency

Durante tutta la serata, verranno raccolti beni di prima necessità da donare ai centri di Lucignano (Montespertoli), Colle di Val d'Elsa, Poggibonsi, San Gimignano. In particolare le strutture di accoglienza hanno bisogno di biciclette (anche usate), capi d'abbigliamento, stoviglie e pentolame. 

L'evento gode del patrocinio dei Comuni di Casole d'Elsa, Colle di Val d'Elsa, Radicondoli, Poggibonsi e San Gimignano.

Per informazioni e donazioni:
tel. 3389302373
email anpi.casoledelsa@alice.it
FB: Anpi Casole d'Elsa - "Nuove Resistenze: qui nessuno è straniero"

Pubblicato il 4 novembre 2015

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su