Diba '70 shop San Gimignano

Raccolta fondi web: donati 6500 euro

Raccolta fondi via web: ricevuti 6500 euro con l’iniziativa privata dei coniugi senesi Silvia e Marco. Saranno finalizzati all'acquisto di un ecocardiografo portatile

 SIENA
  • Condividi questo articolo:
  • j

L’Azienda ospedaliero-universitaria Senese ringrazia i numerosi cittadini che hanno partecipato alla raccolta fondi organizzata privatamente dai coniugi senesi Silvia e Marco a sostegno dell’ospedale Santa Maria alle Scotte, promossa lo scorso 10 marzo sul web, e conferma l’avvenuta ricezione del bonifico di 6.500 euro. Sia il bonifico già ricevuto che eventuali altre donazioni saranno finalizzate all’acquisto di un ecocardiografo portatile.  

"La generosità e la solidarietà di chi dona, in qualsiasi contesto e per qualsiasi motivazione – afferma il direttore generale, Valtere Giovannini – sono sempre importanti e siamo grati per quanto ricevuto. Per quanto riguarda le necessità del Covid-19 non abbiamo un’emergenza legata alla mancanza di risorse, quello di cui abbiamo davvero bisogno è la grande collaborazione dei cittadini, a cui chiediamo di stare a casa, seguire comportamenti ormai noti, e di rivolgersi al proprio medico di medicina generale e all’ospedale solo per le emergenze e le necessità improrogabili sempre secondo giudizio medico". 

"Chi vuole donare o raccogliere fondi a sostegno delle varie attività e progetti dell’ospedale o delle associazioni che collaborano con l’Aou Senese è il benvenuto: quello che chiediamo è di concordare preventivamente con noi le modalità, in modo da poter rassicurare i cittadini sulla serietà e correttezza delle singole iniziative, come abbiamo sempre fatto".  

Le modalità per fare donazioni e sostenere le attività di cura, assistenza e ricerca dell’ospedale sono disponibili sul sito aziendale, cliccando sulla voce “sostienici”, a questo link: http://www.ao-siena.toscana.it/index.php/sostienici

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, pub aperto dopo le 18.00: licenza sospesa

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie 

Pubblicato il 12 marzo 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su