Radicondoli, arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali

«Una volta immobilizzato, l’uomo è stato accompagnato presso la vicina Stazione dei Carabinieri e all'interno ha continuato ad avere un atteggiamento violento, tanto che è stato immediatamente chiesto l’ausilio del 118 -, fanno sapere le autorità -. L'uomo, con precedenti penali per reati contro le persone, è stato arrestato e ristretto presso la casa circondariale di Siena»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Un uomo di 34 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Radicondoli. Probabilmente dopo l'abuso di alcolici, girava per il centro abitato infastidendo giovani donne e passanti. M.R., queste le iniziali, è originario del Bangladesh, ospite della struttura CAS di Radicondoli in attesa dello stato di rifugiato. Alla vista dei militari, chiamati da alcune persone che lo vedevano girare e che erano state a loro volta importunate, li ha aggrediti con calci e pugni.

«Una volta immobilizzato, l’uomo è stato accompagnato presso la vicina Stazione dei Carabinieri e all’interno ha continuato ad avere un atteggiamento violento, tanto che è stato immediatamente chiesto l’ausilio del 118 -, fanno sapere le autorità -. L'uomo, con precedenti penali per reati contro le persone, è stato arrestato e ristretto presso la casa circondariale di Siena, come disposto dalla Procura della Repubblica e dovrà rispondere dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, in quanto due militari hanno subito lievi ferite». 

Pubblicato il 27 giugno 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su