Radicondoli: fino a 2.400 euro per chi affitta la prima casa

Un contributo fino a 2.400 euro e un investimento complessivo da 100mila euro per dare un sostegno a chi decide di prendere la sua prima casa in affitto a Radicondoli e tenere qui, per almeno quattro anni, la propria residenza

 RADICONDOLI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Un investimento da 100mila euro che si aggiunge all’impegno per l’acquisto della prima casa, al bando per i pendolari, ai bandi rilancio e nuove attività.Tutto finalizzato a stimolare la crescita del territorio e questa realtà nel cuore della Toscana. Tra il 2020 e il 2021 l’amministrazione con il progetto WivoaRadicondoli ha investito 1milione di euro. Francesco Guarguaglini, sindaco di Radicondoli: “Sostenere chi prende in affitto casa è una tra le scelte più innovative che abbiamo fatto. Un ulteriore passo verso una grande sfida: rilanciare il territorio”. Chi partecipa al bando non deve essere residente fino al 29 febbraio 2020, oppure, se residente, non deve aver avuto un permesso di soggiorno superiore a due mesi. Può partecipare anche un giovane già residente con meno di 35 anni che voglia costituire un nuovo nucleo familiare. E’ il bando approvato dall’amministrazione comunale di Radicondoli, già on line sul sito del Comune.

È una tra le scelte più innovative che abbiamo fatto ed è parte integrante del progetto WivoaRadicondoli - fa notare il sindaco Francesco Guarguaglini - una scelta importante, che va ad incrementare ulteriormente l’investimento che abbiamo e stiamo facendo su residenzialità e aziende. Se nel 2020 siamo arrivati a investire oltre 600mila euro, con il bando rilancio, nuove attività, il bando per la locazione e il rinnovo del bando pendolari in questo primo scorcio di 2021 siamo già arrivati ad investire un milione di euro. Una cifra considerevole, dedicata ad una comunità che vuole crescere:  la nostra. Una comunità consapevole, resiliente, forte della propria identità, aperta e inclusiva”.

Chi può partecipare

I contributi vengono concessi per l’affitto, a canone concordato, di unità abitative collocate nel territorio del Comune di Radicondoli. Può partecipare al bando un richiedente di cittadinanza italiana oppure appartenente all’Unione Europea o di uno stato non appartenente all’Unione Europea a condizione di essere in possesso di permesso di soggiorno. Chi partecipa non deve essere residente nel Comune di Radicondoli al 29 febbraio 2020, oppure, se residente, non deve aver avuto, fino al 29 febbraio, un permesso di soggiorno superiore a due mesi. Può partecipare al bando anche un giovane già residente a Radicondoli con meno di 35 anni che voglia costituire un nuovo nucleo familiare. Il nucleo familiare non deve essere assegnatario di un alloggio di edilizia residenziale pubblica, fatta eccezione per i giovani con meno di 35 anni. Non solo, tutti i componenti del nucleo familiare non devono avere ricevuto altri benefici pubblici, da qualunque ente e in qualsiasi forma a titolo di sostegno alloggiativo, compresi i contributi per morosità incolpevole.

Le modalità per partecipare

Chi vuole partecipare al bando e si candida al contributo deve essere titolare di regolare contratto di locazione ad uso abitativo a canone concordato per l'alloggio nel Comune di Radicondoli, regolarmente registrato presso l’Agenzia delle Entrate. Il contratto dovrà avere data di decorrenza successiva al 1 marzo 2020. Chi fa domanda dovrà mantenere la residenza nel territorio del Comune di Radicondoli per almeno quattro anni.

Il contributo

La percentuale di contributo erogato è il 50% del canone di affitto mensile, per un importo non superiore ad 200 euro e per un periodo massimo di ventiquattro mesi. Quindi il contributo massimo erogabile è di duemilaquattrocento euro e verrà erogato annualmente in modo posticipato a seguito della presentazione del modulo di rendicontazione corredato di regolari ricevute di pagamento dei canoni di locazione. La documentazione di rendicontazione dovrà arrivare agli uffici comunali entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento e sarà, presumibilmente, liquidata entro il 30 aprile.

Come fare domanda

La domanda di contributo, in originale e redatta utilizzando esclusivamente la modulistica disponibile sul sito internet del Comune di Radicondoli, dovrà essere sottoscritta dal richiedente e presentata in busta chiusa e con la dicitura: “Bando pubblico per la concessione di contributi comunali per la locazione abitativa ai nuovi residenti”. Potrà essere consegnata direttamente a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Radicondoli, con sede in Via Tiberio Gazzei n. 89 a Radicondoli. Non solo, può essere inviata mediante posta elettronica all’indirizzo comune.radicondoli@pec.consorzioterrecablate.it oppure tramite raccomandata al Comune di Radicondoli. La domanda può essere presentata a decorrere dal giorno successivo alla pubblicazione del bando sul sito. Il termine ultimo per la presentazione della domanda è il 31 dicembre 2022 e comunque ad esaurimento delle risorse disponibili.

Potrebbe interessarti anche: A Colle di Val d'Elsa consegnati 1.285 euro di buoni spesa Unicoop Firenze

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 5 febbraio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su