Rafting sul fiume Elsa: un nuovo modo per scoprire e conoscere il territorio

Abbiamo avuto l'occasione di provare anche noi quest'esperienza, sotto la guida esperta di Fabrizio. Il percorso, della lunghezza di un chilometro circa, comincia a San Marziale, sotto la famosa cascata del Diborrato

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Grazie a una convenzione nata tra l'Asd Acquaterra, che gestisce la compagnia T-Rafting, e l'Amministrazione comunale di Colle di Val d'Elsa (delibera di Giunta n.51 del 29 marzo 2018) è possibile  godersi il Sentierelsa da un'altra affascinante prospettiva, ovvero direttamente dall'acqua, utilizzando canoe, kayak, gommoni, paddle. Ieri, domenica 17 giugno, c'è stata l'inaugurazione ufficiale, anche se l'attività è già cominciata da un po' di tempo.

Abbiamo avuto l'occasione di provare anche noi quest'esperienza, sotto la guida esperta di Fabrizio. Il percorso, della lunghezza di un chilometro circa, comincia a San Marziale, sotto la famosa cascata del Diborrato, alta nove metri. Abbiamo proseguito per un'ora, lavorando di squadra per superare gli ostacoli formati dalle concrezioni naturali tipiche dell'Elsa, attraverso la ricca vegetazione.

Il tratto fa parte del Parco Fluviale dell'Alta Valdelsa, oltre duecento ettari di area naturale protetta che si estende fino al Ponte di Spugna.

L'associazione effettua discese in rafting sui sentieri blu di tutta la Toscana, vantando circa 12 itinerari, selezionando i migliori percorsi della regione. Inizialmente, la notizia di questa collaborazione aveva fatto storcere il naso a qualcuno, che temeva soprattutto lo stato di incuria e degrado del Parco. In realtà nel regolamento sulla cooperazione, in allegato alla delibera sopra citata, l'Asd Acquaterra si impegna, tra le varie cose, a "controllare lo stato del Parco", "pulire il Parco", eseguire "piccola manutenzione ordinaria", oltre a "organizzare momenti di socializzazione allo scopo di perseguire promozione e solidarietà sociale, valorizzare lo spazio del Parco, promuovere un corretto rapporto con l'ambiente".

«Siamo davvero fortunati ad avere un Parco all'interno della nostra città e questo è solo un piccolo passo per valorizzarlo al meglio - ha scritto su Facebook l'assessore Sofia Aggravi -. A breve partiranno i lavori per ripristinare le staccionate che il maltempo ha divelto. Un grazie sentito all'Arci Pesca e all'associazione T-rafting per aver reso possibile tutto questo». 

Alessandra Angioletti 

Musica: http://www.bensound.com

Pubblicato il 18 giugno 2018

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti